In arrivo con il decreto ponte l’assegno unico per i figli che assicura fino a 600 euro al mese per 6 mesi

L’assegno unico per i figli rappresenta una misura che dovrebbe assorbire tutte quelle a sostegno del reddito delle famiglie. Quindi, a partire dal primo luglio e fino al 31 dicembre è prevista una misura ponte, che destina l’assegno solo a determinate categorie. Poi, per tutti gli altri, dovrebbe entrare a regime a  partire da gennaio 2022.

Quindi, è in arrivo con il decreto ponte l’assegno unico per i figli che assicura fino a 600 euro al mese per 6 mesi. Vediamo come e a quali condizioni.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Il decreto ponte sull’assegno unico figli

Vediamo, anzitutto, la misura ponte a chi è destinata. Ebbene, gli importi da assegnare verranno stabiliti in base all’ISEE ed arriveranno fino a 600 euro.

In particolare, si tratta di una misura destinata a chi ha un ISEE fino a 50.000 euro. Essa viene calibrata in base al numero dei figli con maggiorazioni in caso di disabili.

Più nel dettaglio, l’importo sarà il seguente:

a) 167,5 euro per figlio, in caso di nuclei familiari con ISEE fino 7.000 euro e 2 minori;

b) 217,8 euro se ci sono 3 figli minori. In tal caso l’assegno arriva a 653 euro;

c) 30 euro per figlio, per nuclei familiari con ISEE dai 40.000 ai 50.000 euro e 2 figli. Se i figli sono 3, l’importo è di 40 euro ciascuno;

Detti importi, poi, sono maggiorati del 50% in caso di figli disabili.

Le famiglie che non rientrano nella misura ponte

Le famiglie che non rientrano nella misura ponte, riceveranno 37,50 euro al mese per figlio fino a 2 e 70 euro dal terzo minore in poi. Per le medesime, che percepiscono altre misure a sostegno del reddito, l’assegno unico entrerà a regime dal primo gennaio 2022.

Come richiedere l’assegno unico figli per 6 mesi

La richiesta può essere fatta dagli aventi diritto, a partire dal primo luglio. Coloro che ne faranno richiesta entro il 30 settembre, come prima applicazione, riceveranno le mensilità arretrate da luglio.

L’assegno viene pagato con accredito su IBAN oppure mediante bonifico domiciliato. Per le misure di dettaglio occorrerà attendere il testo definitivo del decreto.

In definitiva, è bene essere informati sul fatto che sia in arrivo con il decreto ponte l’assegno unico per i figli che assicura fino a 600 euro al mese per 6 mesi. Abbiamo visto come e a quali condizioni.

Approfondimento

Molti di coloro che hanno un figlio in arrivo si chiedono se possono sommare il reddito di cittadinanza e il bonus bebè

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te