Importante rottura rialzista sul Ftse Mib

Ormai da diverso tempo il nostro Ftse Mib è sotto osservazione degli analisti, per monitorare l’eventuale rottura di una resistenza storica.

E proprio ieri abbiamo sottolineato il rilievo di alcune regole cicliche, che sono direttamente interessate alla situazione che si sta verificando.

Ma procediamo per gradi, partendo dal seguente grafico.

Cicli Ftse Mib lungo termine

Importante rottura rialzista sul Ftse Mib

Notiamo alcune evidenti applicazioni di principi ciclici sul Ftse Mib.

Nel terzo sottociclo, in prossimità della metà ciclo, notiamo la rottura ribassista del minimo di inizio sottociclo.

Questa rottura ha determinato una sostanziale lateralizzazione dell’indice, che non è più riuscito a riprendersi dopo la violazione di questo importante supporto sino ai nostri giorni.

Anche il terzo sottociclo si è quindi mosso con una sostanziale lateralità, che ha impedito di riprendere un trend rialzista di lungo, abbandonato da molti anni.

Le novità del quarto sottociclo

Arriviamo quindi nel quarto ed ultimo sottociclo, quello attualmente in corso.

Con le due frecce rosse ho evidenziato il minimo di inizio quarto sottociclo e il successivo, che si è posizionato sotto il primo, e lo ha quindi violato.

Tale configurazione, conforme a certe regole cicliche che abbiamo già esaminato, ha consentito anche di individuare il massimo intermedio, evidenziato anche questo da una freccia rossa.

Tale massimo costituisce, quindi, un importante livello di resistenza, anzi il più importante. E ciò è dato dal fatto che rappresenta il massimo più elevato da quando è cominciata, ormai anni fa, la fase di lunga lateralizzazione.

In quell’occasione, il top, formatosi sopra i precedenti, non aveva fornito un segnale rialzista, essendosi la relativa chiusura mensile formata sotto i precedenti massimi.

Ed ora?

Dopo diverso tempo notiamo quindi due rilevanti segnali rialzisti.

Prima il rientro delle quotazioni sopra il minimo di inizio sottociclo, segnale che ha spinto l’indice in direzione del precedente massimo intermedio ai due minimi.

Ed ora la rottura, per il momento, di quel massimo, segnale anche questo evidenziato da una freccia rossa.

Un segnale davvero importante e rilevante anche ciclicamente.

Ma occorre essere cauti.

Pertanto, a proposito di una importante rottura rialzista sul Ftse Mib, il rischio di ulteriori, falsi segnali, si ridurrebbe soprattutto in caso di una chiusura mensile superiore al precedente top.

La confermata rottura del massimo sarebbe probabilmente propedeutica alla ripresa di un trend rialzista di ampie dimensioni, dopo una lunga fase di lateralizzazione.

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te