Il segreto per mettere la spazzatura in cucina e nasconderla sul balcone di casa

In casa, la cucina e il giardino o il balcone sono i posti più frequenti e usati da tutti per mettere la spazzatura. Come nasconderla? È questa la domanda che in tanti si pongono e vari trucchi sono la risposta. Lo scopo è non far vedere l’immondizia alle persone o agli ospiti a casa? Inoltre nascondere i rifiuti dagli animali è la cosa primaria da fare poiché possono svuotarla e creare danni in un batter d’occhio. Il segreto per mettere la spazzatura in cucina lo vedremo passo dopo passo in questa mini guida.

La TARI è la tassa sull’immondizia, per cui, considerando che la spazzatura si paga, è bene pensare a come gestirla al meglio, soprattutto nelle abitazioni. Tenere i rifiuti domestici fuori è meglio perché i cassonetti in casa puzzano e sono grandi. Sia per la raccolta differenziata che per quella indifferenziata bisogna trovare una soluzione. Invece, come fare se non ritirano la spazzatura? Non possiamo certo lasciarla in casa. Anche in questo caso c’è un rimedio, basta chiuderla per bene e non si sentirà nulla. Quali sono i modi per nascondere i secchi dei rifiuti in casa, sul giardino, in cucina e sul balcone?

Il segreto per mettere la spazzatura in cucina e nasconderla sul balcone di casa o in giardino

Esistono diversi tipi di risposte a questo dilemma. Innanzitutto, si può fare una accurata recinzione in modo tale da nascondere l’immondizia sia alle persone che agli animali. Un altro consiglio è quello di usare un cassetto o un contenitore ad apertura e mettere la spazzatura dentro con il relativo bidone. In questo caso nasconderemo completamente i secchi. Decorata con fiori? Il suggerimento ideale per chi è creativo e vuole far mimetizzare i bidoni e renderli più piacevoli da guardare. Disegnarci sopra e magari colorarla sarebbe perfetto. Anche per profumare la pattumiera ed evitare la puzza della spazzatura c’è un rimedio valido, un prodotto naturale da cucina, come il bicarbonato.

Cosa mettere nella indifferenziata?

Gli oggetti di plastica non riciclabili e sporchi di cibo vanno inseriti in questo comparto. Anche le sedie e gli utensili simili. Piatti, bicchieri e posate monouso? Pure. Nella raccolta del vetro vanno i barattoli e gli specchi, mentre nella carta andranno tutti i fogli e cartoni. La raccolta indifferenziata è importante tanto quanto la raccolta differenziata, anche se in molti pensano il contrario.

Lettura consigliata

Come lavare le piastrelle molto sporche del bagno e della doccia

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te