È possibile cancellare la vacanza a causa del Covid senza spendere soldi

La vacanza è uno dei momenti dell’anno più attesi! Perché non approfittarne e godersela fino in fondo? Qualora un’imprevista malattia o il Covid ne mettesse in discussione la partenza, ci sono diverse soluzioni. Vediamo quali sono e, eventualmente, se è possibile cancellare la vacanza a causa del Covid senza perdere tempo e soldi.

Indice dei contenuti

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Cosa fare in caso ci si ammali di Covid prima della partenza

Se ci si è ammalati di Covid prima di partire per le vacanze, si può tentare di cancellare la vacanza senza spendere soldi. Ecco cosa si potrebbe fare:

1. Innanzitutto contattare il proprio assicuratore e chiedere se la polizza viaggio copre i costi della cancellazione;

2. Se non si ha un’assicurazione, contattare il proprio agente di viaggio, la compagnia aerea, oppure la struttura dove è stata fatta la prenotazione e chiedere se è possibile cancellare il viaggio senza penali;

3. Se non si riesce a cancellare il viaggio, cercare di posticiparlo a una data successiva. In questo caso, potrebbe essere necessario pagare un supplemento.

È possibile cancellare la vacanza a causa del Covid senza spendere soldi

Nel periodo di emergenza Coronavirus, molti italiani si sono trovati costretti a cancellare le vacanze prenotate oppure a posticiparle a data da destinarsi. Se la decisione avviene a causa di forza maggiore e non per propria volontà, tuttavia i consumatori possono richiedere il rimborso del viaggio senza dover sostenere alcuna spesa.

La sopraggiunta impossibilità per motivi di necessità o forza maggiore, in base alle regole del codice civile – spiegano dal Codacons – prevede il rimborso obbligatorio da parte del fornitore del viaggio.

Per ottenere il rimborso, bisogna far presente all’azienda che ha venduto la vacanza (agenzia di viaggio o tour operator) l’impossibilità a partire e la motivazione del rifiuto: in questo modo, l’azienda è obbligata a rendere il rimborso. Quindi, se l’impossibilità a partire deriva da motivi di forza maggiore è possibile chiedere il rimborso.

Cancellare la vacanza a causa del Covid è una possibilità in questo periodo storico che non dovrebbe essere presa alla leggera. Se si è già assicurati, l’assicurazione cancellazione viaggio copre anche il rischio di tutela nel caso si contrae il virus. Se invece non si è ancora assicurati, si dovrebbe pensare seriamente a farlo, almeno per il futuro. Le compagnie di assicurazione offrono diverse soluzioni per tutelarsi in caso di contagio, e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze è importante.

Lettura consigliata

Come e cosa fare se il volo viene cancellato per ottenere il rimborso o il risarcimento e l’albergo pagato

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te