blank

Il segreto per avere un orto rigoglioso senza bisogno di acqua e con poca fatica

L’idea di cogliere le verdure fresche dal proprio orto piace a tutti. Ma il pensiero del lavoro che c’è dietro ad ogni singolo frutto spesso ce la fa accantonare in men che non si dica. Ebbene oggi demoliremo la convinzione che lavorare la terra comporta per forza un enorme dispendio di tempo e di energie. Vediamo qual è il segreto per avere un orto rigoglioso senza bisogno di acqua e con poca fatica.

Uno dei problemi principali di chi si avvicina all’esperienza di coltivare un orto è l’irrigazione. Il costo dell’acqua è decisamente oneroso. In molti comuni addirittura, durante i mesi più caldi, vige il divieto di innaffiare le piante.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco dunque che studi recenti hanno portato alla realizzazione di una tecnica straordinaria, chiamata aridocoltura. Le basi affondano le radici sugli insegnamenti antichi. Il procedimento è molto semplice. Con piccoli accorgimenti si ottengono risultati eccellenti.

Il segreto per avere un orto rigoglioso senza bisogno di acqua e con poca fatica

Per prima cosa bisogna scegliere un terreno argilloso. Questo perché ha maggiori capacità di trattenere l’acqua. Se non disponiamo di grossi spazi possiamo utilizzare delle cassette di legno riciclate. In alternativa si ottengono ottimi risultati con i moderni vasi in tessuto. Ci sono di tutte le dimensioni, sono leggerissimi e dal prezzo contenuto.

Per la scelta delle piante da coltivare meglio optare per quelle dal ciclo breve, ossia che crescono velocemente. Nei mesi di aprile e maggio ad esempio si possono seminare biete, spinaci, lattuga, carote. Subito dopo la semina si procede con la pacciamatura. Ossia la copertura del terreno con materiale organico, tipo foglie o legnetti. In questa maniera si evita l’evaporazione dell’acqua. Quindi il terreno manterrà l’umidità necessaria alla crescita.

Dunque via via che gli ortaggi diventano maturi si raccolgono. Al loro posto si piantano nuovi semi in accordo alla stagione.

Una volta messi nei vasi, i semi non necessitano di irrigazione, concimazione o trattamenti antiparassitari fino alla loro completa maturazione. Dunque la fatica sarà veramente ridotta al minimo.

Il gusto dei prodotti raccolti sarà molto intenso. Spesso infatti i prodotti coltivati in aridocoltura hanno costi ben più alti di quelli coltivati con metodi tradizionali, in quanto sono considerati una rara prelibatezza.

Alla luce di queste indicazioni chiunque può dedicarsi alla coltura anche di un piccolo orto, seguendo questi semplici consigli. Ecco dunque svelato il segreto per avere un orto rigoglioso senza bisogno di acqua e con poca fatica.

Una curiosità

In Italia fra i prodotti più famosi coltivati con il metodo della aridocoltura troviamo i capperi e l’uva di Pantelleria. Con quest’ultima si dà vita al rinomato vino Passito.

Approfondimento

I trucchetti che pochi conoscono per capire le piante ed averle sempre sane e rigogliose

Consigliati per te