Il recente ribasso non mette ancora in pericolo il rialzo su Terna. Quali livelli da monitorare?

Dopo il ritracciamento dai massimi storici le quotazioni di Terna stanno cercando di costruire una base dalla quale ripartire. In quest’ottica il recente ribasso non mette ancora in pericolo il rialzo sul titolo. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono ancora sopra il supporto in area 7,724 euro. Questo livello, infatti, potrebbe rappresentare lo spartiacque tra il rialzo e il ribasso.

Fino a quando il supporto resisterà, infatti, le quotazioni potrebbero ancora ambire al raggiungimento dell’obiettivo più probabile in area 7,878 euro. A seguire, poi, gli altri obiettivi potrebbero andare a localizzarsi ben oltre i massimi storici.

Qualora, invece, si dovesse andare al ribasso le quotazioni potrebbero scendere fino in area 6 euro.

La valutazione del titolo Terna

Dal punto di vista della valutazione il titolo non è messo proprio benissimo. A livello europeo, infatti, nel suo settore risulta essere sopravvalutato qualunque sia l’indicatore utilizzato. Ad esempio, secondo quanto riportato sulle riviste specializzate, le azioni Terna sono sopravvalutate di oltre il 70%. La sopravvalutazione scende a circa il 20%, invece, se si considera il fair value calcolato con il metodo del discounted cash flow.

Le previsioni di fatturato della società sono state recentemente riviste al rialzo sulla base delle previsioni degli analisti che si sono occupati del titolo. Va detto, però, che le attuali quotazioni sono in linea con il fair PE. Quest’ultimo indicatore tiene conto delle aspettative future non solo del titolo, ma anche del settore di riferimento.

Secondo gli analisti che coprono Terna il consenso medio è mantenere con un prezzo obiettivo in linea con le attuali quotazioni.

Prima di concludere ricordiamo che Terna è uno di quei titoli sui quali un investimento della durata di 10 anni ha una probabilità del 100% che abbia una performance positiva. Il rendimento atteso medio annuo è del 21,7%. Da notare che questo risultato è ottenuto tenendo conto dello storico aggiustato per i dividendi distribuiti.

Il recente ribasso non mette ancora in pericolo il rialzo su Terna. I livelli da monitorare secondo l’analisi grafica

Il titolo Terna (MIL:TRN) ha chiuso la seduta del 12 luglio a 7,414 euro, in ribasso dello 0,83% rispetto alla seduta precedente.

Time frame giornaliero

terna

Lettura consigliata

Nelle difficoltà le azioni Amplifon mostrano tutta la loro forza. I possibili obiettivi rialzisti

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te