Il messaggio su WhatsApp che ruba i dati bancari degli utenti

WhatsApp è la piattaforma di comunicazione preferita non solo da molti utenti, ma anche da tantissimi truffatori. Quest’applicazione, infatti, permette di creare inganni ad hoc in men che non si dica per qualcuno esperto di tecnologia o per un hacker professionista. E purtroppo è davvero difficile proteggersi da questi attacchi, soprattutto a causa delle continue catene che girano su WhatsApp. Noi del team di ProiezionidiBorsa siamo molto attenti a questo tipo di truffe, perché non solo sono davvero comuni, ma si presentano sempre in aumento. E adesso arriva il messaggio su WhatsApp che ruba i dati bancari degli utenti e che è giusto conoscere per proteggersi all’istante.

Lo schema della truffa

L’inganno di cui stiamo parlando riprende uno schema piuttosto comune nelle truffe, ma non tutti conoscono il mondo virtuale e i suoi pericoli. In poche parole, si riceve un messaggio su WhatsApp o una e-mail a un determinato target, con un avviso molto importante. Il messaggio recita chiaramente che l’account del ricevente sta per scadere e che, di lì a 24 ore, WhatsApp non funzionerà più.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Onde evitare di perdere le proprie conversazioni e i media, basta semplicemente registrarsi sul link indicato, pagando un servizio che assicurerebbe all’utente l’utilizzo dell’app per altri 5 anni. Ovviamente, tra le informazioni, andranno inseriti non solo il numero della carta di credito, ma anche la password di sicurezza e il CVC. E ottenuti questi dati, per i truffatori il gioco è fatto. Infatti, sarà semplicissimo per questi ultimi utilizzare le informazioni appena estorte e prosciugare il conto corrente del malcapitato.

Come difendersi

Per difendersi dalla truffa basterà semplicemente non aprire nessun link che viene inviato e, soprattutto, non rilasciare le proprie informazioni bancarie. Questo è l’unico modo per evitare che i truffatori possano realmente prendere in mano il conto corrente della vittima. Perciò, il messaggio su WhatsApp che ruba i dati bancari agli utenti deve essere noto, affinché non si cada in errore. E bisogna ricordarsi che, molto spesso, può arrivare sotto forma di mail. Questa però non è l’unica truffa in cui si può incorrere. E per evitare che gli inganni continuino, sarà meglio segnalare il problema immediatamente. In questo articolo, gli Esperti del nostro team forniscono tutti i consigli utili per farlo in totale sicurezza.

Consigliati per te