In diretta streaming da Investing Roma

Il mal di schiena si cura con lo shiatsu

Il mal di schiena si cura con lo shiatsu, il trattamento giapponese per il benessere del corpo e della mente basato su pressioni e trazioni. Offre un grande beneficio a chi ne soffre: allevia le contratture e i dolori muscolari, migliora la circolazione sanguigna e linfatica. Inoltre attenua il mal di testa e i dolori cervicali. Aiuta anche a sciogliere ansia e stress, responsabili di varie tensioni a carico dell’apparato muscolare. Con gli esperti della redazione Salute e Benessere di ProiezionidiBorsa scopriamo come sfruttare lo shiatsu per alleviare il mal di schiena, abbinato o no allo sport.

Dolori a tutte le età

I dolori alla schiena affliggono anche le donne in gravidanza e talvolta proseguono anche nel post parto. Uomini e donne soffrono di mal di schiena in età avanzata, a causa di squilibri della postura o sovrappeso. Il disequilibrio nella postura, infatti, crea blocchi e forzature nei movimenti. Come curare il mal di schiena con lo shiatsu? L’operatore shiatsu è in grado di riconoscere questi blocchi e di intervenire per scioglierli, stimolando nel corpo un processo di auto-guarigione.

Scegliere un operatore qualificato

E’ importante scegliere un operatore esperto, qualificato e certificato, per curare il mal di schiena con lo shiatsu. Un professionista può applicare numerosi stili, ma tutti partono dai famosi “cinque pilastri”. Bisogna agire sul respiro, fondamentale per la buona riuscita del trattamento. La postura dell’operatore deve essere corretta. La perpendicolarità del massaggio e delle pressioni, rispetto al corpo della persona che lo riceve, deve essere perfetta. La pressione esercitata dall’operatore deve essere graduale e profonda. E il tocco non deve causare dolore o disagio. Durante una seduta, l’operatore esegue i trattamenti in tre fasi: ingresso, stasi e uscita. Nel finale della manipolazione e trazione si deve provare una sensazione di benessere e piacere.

Come si esegue il massaggio shiatsu

Lo shiatsu viene praticato a terra su un tappeto. L’operatore, dopo un colloquio preliminare indispensabile per individuare dolori e malesseri, si pone in ginocchio, perpendicolarmente accanto alla persona trattata. Il mal di schiena si cura con lo shiatsu agendo su pressioni e trazioni. L’operatore utilizza le dita, i gomiti e le ginocchia. I punti di pressione sono situati sui meridiani, le linee attraverso cui l’energia scorre nell’organismo. L’obiettivo da conseguire è il rilassamento muscolare. Per combattere il dolore dorsale e gli stati d’ansia che ne conseguono. La persona trattata non deve togliersi i vestiti, ma deve indossare qualcosa di largo e comodo che lasci libertà di movimento. Una tuta da ginnastica ampia oppure un paio di bermuda e una maglietta sono ideali.

Il mal di schiena si cura con lo shiatsu

L’azione dell’operatore si concentra su varie zone del corpo, a seconda delle problematiche da affrontare. Ma in particolare su dorso, addome, collo, testa, braccia e gambe, seguendo la mappa dei meridiani. E premendo sui punti in cui sono stati individuati i blocchi energetici, un po’ come accade anche con l’agopuntura. Il sollievo, nei casi di mal di schiena e lombo-sciatalgie è evidente. Lo shiatsu non è adatto a chi soffre di malattie cardiache o a chi soffre di patologie importanti dei polmoni, reni e fegato. E pure a chi ha avuto ulcere, fratture e tumori.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te