Il livello oltre il quale Maire Tecnimont potrebbe invertire al rialzo

Il 2022 è stato un anno molto difficile per il titolo Maire Tecnimont, penalizzato da una forte esposizione in Russia in termini di commesse. Da inizio anno, quindi, ha perso oltre il 36%. La svolta, però, potrebbe essere vicina. Qual è il livello oltre il quale Maire Tecnimont potrebbe invertire al rialzo?

Come si vede dal grafico, l’impostazione di breve è ribassista, ma il supporto in area 2,545 euro sta resistendo alle pressioni ribassiste. La mancata tenuta di questo livello potrebbe aprire le porte a un’accelerazione ribassista il cui obiettivo più probabile si potrebbe trovare in area 2,344 euro. La mancata tenuta di questo livello, poi, potrebbe aprire le porte a un’ulteriore accelerazione ribassista, la cui massima estensione potrebbe andare a collocarsi in area 1,3 euro.

Al rialzo, invece, il livello da monitorare passa per area 2,7 euro. Una chiusura superiore a questo livello potrebbe aprire le porte a un rialzo il cui obiettivo più probabile passa per area 2,92 euro. L’eventuale massima estensione rialzista, invece, potrebbe passare per area 3,69 euro.

La valutazione del titolo Maire Tecnimont

Qualunque sia l’indicatore utilizzato, il titolo Maire Tecnimont è fortemente sottovalutato. Ad esempio, la società gode di interessanti multipli degli utili. Con un rapporto prezzo su utili di 10,3, da confrontare con la media del settore a 21,9, scopriamo che la sottovalutazione è superiore al 50%. Inoltre, il titolo è valutato in 2022 a 0,3 volte il suo fatturato, ovvero livelli di valutazione molto interessanti rispetto ad altre società quotate.  Infine, anche il rapporto EV/EBITDA è tra i più bassi del settore di riferimento, dando un’ulteriore indicazione riguardo la sottovalutazione del titolo.

Un elevato livello di sottovalutazione è confermato anche dal fair value calcolato con il metodo del discounted cash flow. In questo caso la sottovalutazione è stimata essere circa il 30%.

Anche le prospettive di crescita del titolo sono molto buone. Il parametro fair PE, quindi, esprime una sottovalutazione di circa il 50%. Che gli analisti siano positivi sul futuro di Maire Tecnimont non deve sorprendere. Dopo essere stato messo KO dalle sanzioni alla Russia, infatti, il titolo si è ripreso grazie anche a un ulteriore aumento del portafoglio ordini.

Un altro aspetto molto interessante del titolo è il rendimento del suo dividendo. Allo stato attuale, infatti, è superiore al 6% e dovrebbe rimanere sopra questa soglia anche se in leggero calo.

Secondo quanto riportato su riviste specializzate, gli analisti che coprono il titolo hanno un consenso medio accumulare con un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione di oltre il 30%. Il problema è che le raccomandazioni degli analisti sono molto diverse tra loro. Per cui, essendo lo spread rispetto alla media molto elevato, la significanza statistica di questa indicazione è debole.

Il livello oltre il quale Maire Tecnimont potrebbe invertire al rialzo: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Maire Tecnimont (MIL:MT) ha chiuso la seduta del 20 luglio a quota 2,638 euro, in ribasso dell’ 0,90% rispetto alla chiusura precedente.

Time frame giornaliero

maire tecnimont

Lettura consigliata

Saipem è uno dei titoli che ha perso di più nell’ultimo anno, ma la discesa potrebbe ancora continuare

I risultati delle previsioni presenti in questo articolo si basano su calcoli statistici spiegati negli ebook pubblicati da ProiezionidiBorsa ed elaborati sulla base dello storico dei prezzi a disposizione. (Ricordiamo, inoltre, di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te