Il cancro al colon-retto e l’effetto di questo comunissimo farmaco secondo la scienza

Quando si parla di prevenzione bisogna sempre andarci cauti. A parte screening periodici e uno stile di vita sano, ogni presunta soluzione preventiva al cancro è da prendere con le pinze. Eppure una recente ricerca dimostrerebbe l’effetto benefico dell’aspirinetta sui tumori di tipo gastro-intestinale. Si parla proprio del cancro al colon-retto e l’effetto di questo comunissimo farmaco secondo la scienza, ma solo in certi casi. Lo studio che l’ha scoperto è stato portato avanti da due squadre di medici, provenienti dal Massachusetts General Hospital e dall’Università di Harvard. I ricercatori hanno studiato ben 95.000 soggetti, di cui hanno studiato i comportamenti per oltre 35 anni.

Il cancro al colon-retto e l’effetto di questo comunissimo farmaco secondo la scienza

L’aspirinetta o cardioaspirina è un farmaco analgesico e antinfiammatorio. Viene usato soprattutto per curare le malattie reumatiche, infiammazioni che possono interessare articolazioni, cuore, pelle e cervello, e contro le malattie cardiovascolari. Per questo, l’aspirinetta è un medicinale usato principalmente dagli anziani, diciamo dai 65 anni in su. La ricerca portata avanti da Massachusetts General Hospital e Università di Harvard ha preso come riferimento proprio questa porzione di popolazione.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Diverse ricerche avevano ipotizzato che l’uso frequente di aspirinetta prevenisse il cancro al colon nella fascia d’età compresa tra i 50 e i 70 anni. La ricerca in questione, invece, prova che l’uso dell’aspirinetta può prevenire l’insorgenza di questo tumore anche dopo i 70 anni. Secondo i dati analizzati dai ricercatori, l’aspirinetta ridurrebbe del 20% la probabilità di ammalarsi. Attenzione però, perché un fattore cruciale è il momento in cui i soggetti hanno cominciato ad assumere il farmaco. Nei soggetti che hanno iniziato la cura a base di aspirinetta dopo i 70 anni, i ricercatori non hanno notato alcun effetto benefico.

Dobbiamo tutti iniziare ad assumere questo farmaco dopo i 70 anni?

Nonostante i rilevanti risultati a cui è arrivato lo studio, non possiamo iniziare ad assumere l’aspirinetta nella speranza di prevenire il cancro al colon. L’aspirinetta è un farmaco prescritto a soggetti a rischio di malattie cardiovascolari. Se preso senza criterio può essere dannoso, fino a provocare emorragie interne.  I ricercatori chiudono il loro studio scoraggiando i soggetti a cominciare ad assumere aspirinetta senza prescrizione medica. Tuttavia, incoraggiano a prolungare l’uso dopo i 70 anni qualora abbiano cominciato ad assumerla prima. Così facendo, la probabilità di abbassare il rischio di cancro al colon-retto è sensibile.

Approfondimento

Curare il cancro a tavola sarebbe possibile grazie a queste due verdure invernali

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te