Il BTP future verso un setup rilevante: di continuazione o di inversione?

In precedenti analisi avevamo definito il trend di lungo termine del BTP future come ancora orientato verso target rialzisti.

Da alcuni mesi, tuttavia, la dinamica di medio termine ha espresso un trend ribassista.

Ora siamo arrivati su un punto nodale, in base a diverse tecniche.

Vediamo perchè.

Il BTP future verso un setup rilevante: di continuazione o di inversione?

Le quotazioni attuali stanno stazionando in prossimità di rilevanti riferimenti supportivi, desunti dai livelli statici del metodo PLT, finalizzato a cogliere inversioni di lungo termine.

In diverse occasioni, proprio i livelli definiti da tale metodo hanno spesso coinciso con aree di ripresa su molteplici asset, a conferma della valenza supportiva di tali riferimenti.

Peraltro, più o meno sugli stessi livelli passa anche un primario riferimento supportivo dinamico della tecnica Magic Box.

Ma alcune interessanti conferme provengono anche dalle indicazioni convergenti di diverse tecniche di Gann.

Analizziamole in base al seguente grafico.

Tecniche di Gann

Analisi BTP con Gann

Questo grafico evidenzia diverse applicazioni di tecniche di Gann su time frame mensile.

Per applicarle sono stati calcolati alcuni coefficienti matematici, basati sulla tecnica del quadrato di 90.

A partire dal bottom in basso a sinistra, è stata tracciata una retta di supporto, in bianco.

In blu nella parte inferiore, tracciati alcuni angoli zero, che indicano setup temporali, quando si congiungono a tale retta.

Come notiamo sulla destra con circoletto rosso e freccia rossa, è stata sottolineata proprio l’attuale congiunzione tra un vettore angolare e la retta di supporto. Pertanto abbiamo un’indicazione di setup proprio per il corrente mese di aprile.

Nella parte destra del grafico è evidente un cosiddetto quadrato di Gann. Possiamo notare come proprio in prossimità delle attuali quotazioni coincidano sia il passaggio di un vettore angolare rialzista, interno al quadrato, in rosso, nonché un livello statico, in verde.

Inoltre una retta verticale verde indica una ulteriore indicazione di setup temporale, a sua volta coincidente con il setup temporale degli angoli zero.

Siamo quindi in presenza di indicazioni convergenti sugli stessi livelli di prezzo e tempo.

Una ulteriore conferma dai coefficienti trigonometrici

Le tecniche di Gann sono peraltro state oggetto di alcuni ulteriori sviluppi.

In tal senso, si è anche pensato di applicare alcuni coefficienti trigonometrici ai tradizionali vettori angolari, tecnica che permette proiezioni di setup temporali.

Ed un’ulteriore conferma delle precedenti indicazioni si ottiene proprio da una tale tecnica. In particolare, la cosecante di un angolo 1X2 indica, ancora una volta, il mese di aprile 2021 tra i setup temporali proiettati.

Come avere la conferma del setup

Abbiamo quindi visto come siamo in presenza di molteplici indicazioni in termini di prezzo e tempo, parte desunte da metodi proprietari, parte desunte da tecniche di Gann.

Tuttavia un setup, senza indicazioni di conferma, resta solo allo stato potenziale.

Una conferma di inversione si può quindi ottenere in due modi, o sul setup proiettato in corso, oppure sul successivo time frame mensile.

Il segnale potrebbe essere dato da una chiusura superiore al massimo del  precedente time frame mensile, se intervenisse questo mese, ma è scarsamente probabile.

Oppure potrebbe esserci indicazione dalla prossima barra mensile, con una chiusura superiore al massimo dell’attuale barra mensile.

Diversamente, il setup sarebbe di continuazione del trend in corso.

In conclusione, riguardo  all’argomento “Il BTP future verso un setup rilevante: di continuazione o di inversione?”, da qui sino alla chiusura del mese di maggio, si gioca la dinamica di medio del BTP future.

A cura di Gian Piero Turletti, autore di “Magic Box” e “PLT

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te