Il Bonus sociale per risparmiare sulle bollette si arricchisce di una straordinaria novità

Il Bonus sociale, conosciuto anche con il nome più comune di Bonus bollette, permette alle famiglie di risparmiare sulle bollette dell’energia elettrica e del gas. Si possono seguire anche altri utilissimi consigli per evitare stangate sulle bollette ma in questo caso parliamo specificamente di Bonus e di sconti.

Con il nuovo Decreto Aiuti, infatti, sono state apportate delle importantissime novità.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Lo sconto, che viene effettuato direttamente sulle bollette che arrivano ai consumatori, viene gestito direttamente dall’ARERA, ovvero l’autorità che regola l’Energia in Italia. È questa autorità a stabilire a quanto ammonta il Bonus bollette per ogni famiglia.

Di solito lo sconto che si riesce ad ottenere è di circa il 30% per le bollette della luce e del 15% per le bollette del gas. Più la famiglia è numerosa e più lo sconto sarà maggiore. Ma scendiamo nei dettagli e tentiamo di comprendere quali straordinarie novità il Decreto Aiuti ha apportato al Bonus sociale.

Come si ottiene

Il Bonus sociale per risparmiare sulle bollette si eroga direttamente sotto forma di sconto, senza bisogno di presentare né domande né istanze, grazie ad un incrocio dei dati e dei requisiti da parte dell’INPS.

L’unica caratteristica che gli utenti dovranno rispettare è aver presentato la DSU, ovvero la dichiarazione sostitutiva unica; il documento antecedente all’ISEE. Nel caso in cui una famiglia non abbia più i requisiti, il Bonus sociale sarà automaticamente interrotto.

Il Bonus sociale per risparmiare sulle bollette si arricchisce di una straordinaria novità: la platea è stata ampliata

Al Bonus bollette si accede automaticamente, senza presentare alcun tipo di istanza o richiesta, ogni volta che l’ISEE sia inferiore a 8.265 euro, oppure con un ISEE non superiore a 20mila euro, se la famiglia è numerosa e supera i 4 appartenenti.

Visto che lo sconto è automatico e avviene direttamente in bolletta, senza bisogna di presentare alcuna richiesta, bisogna ricordare, come anzidetto, che l’unica cosa da fare è farsi preparare la DSU, cioè la richiesta di ISEE, dal proprio patronato di fiducia.

Il Governo ha varato, con il Decreto Aiuti, una novità straordinaria sul Bonus sociale per risparmiare sulle bollette, ovvero ha ampliato i beneficiari.

I tecnici del Servizio Bilancio del Parlamento stimano un aumento di circa un quarto dei beneficiari. E non solo. Il limite dell’ISEE da rispettare per godere di questo Bonus non sarà più di 8.265, ma di 12mila euro.

Il Bonus varrà in modo retroattivo dal 1° gennaio 2022 al 31 dicembre 2022. Questo significa che le famiglie con un ISEE inferiore a 12mila euro potranno godere dello sconto fin dall’inizio dell’anno.

Nel caso di bollette già pagate si prevede un rimborso o una compensazione.

Sarà davvero un enorme sospiro di sollievo per tantissime famiglie italiane.

Lettura consigliata

I 5 elettrodomestici divoratori di energia che, se spenti, faranno risparmiare alle famiglie oltre 1.000 euro a bimestre

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te