Idee e consigli per far divertire i bambini in estate quando i genitori lavorano e il momento per andare al mare o in montagna è ancora lontano

Prospettiva vacanza. Anche se in molta parte d’Italia le temperature sono ancora autunnali e la scuola non è finita. Ma è questione di giorni. Quindi vale la pena iniziare a pensarci. Da metà giugno fino al periodo di vacanza fuori (se ci sarà) i bambini saranno totalmente liberi da impegni.

Per i genitori è meglio pianificare per grandi linee il da farsi. Per eliminare fonti di stress ulteriore ed evitare di veder precipitare i pargoli nell’ozio persistente. Che poi diventa cronico.

Abbiamo pensato ad alcune idee e consigli per far divertire i bambini in estate quando i genitori lavorano e il momento per andare al mare o in montagna è ancora lontano. Un po’ di ozio, appena chiusa la scuola, ci può stare. Glielo concediamo. Una sorta di riposo in senso pieno. Modello divano e sveglia tardi.

In cucina

Trascorso qualche giorno è poi opportuno dare degli impegni. I bambini si divertono se pasticciano, creano, realizzano. Meglio entrare nell’ottica. Respirare a fondo e lasciar fare. Nel rispetto di semplici regole.

Possono lavorare alla realizzazione di qualche ricetta semplice. L’impasto per la pizza, ad esempio. Per loro la trasformazione della combinazione di ingredienti in un piatto da gustare, è qualcosa di sorprendente. Soprattutto se frutto del loro lavoro!

Giochi d’acqua

Non può mancare l’acqua tra le idee e i consigli per far divertire i bambini in estate quando i genitori lavorano e il momento per andare al mare o in montagna è ancora lontano.

Se disponiamo di un piccolo spazio all’aperto, creiamo delle piccole aree di gioco con l’acqua. Una piscina, ad esempio, anche se molto piccola. Gara di palloncini riempiti d’acqua, staffetta con l’acqua o acqua in barca. Le istruzioni sono facilmente rinvenibili online.

Via al gioco libero

È fondamentale non organizzare per intero la vita altrui. Un buon margine di libertà è importante per stimolare la creatività e l’immaginazione. Per fare in modo che i bambini inventino dei giochi, trovino soluzioni, creino qualcosa.

Creare un’atmosfera diversa in casa. Con piccoli tocchi nell’arredo che rimandano alla nuova stagione. Qualche ricetta nuova, squisitamente estiva. Un terrazzo o balcone attrezzato anche per piccoli spuntini da consumare all’aria aperta. Insomma creatività a tutto tondo.

Sì allo sport

Se il Covid lo consente, sarebbe opportuno riprendere la pratica di qualche sport. Con qualche amico si potrebbe organizzare qualche partita di calcio. In amicizia, con un rinnovato e sano spirito competitivo. Per le femminucce si possono immaginare dei saggi di danza allestiti in casa.

E poi lettura. Di ciò che piace. Filmografia o cartoon scelti con cura per non restituire l’effetto sterile del tempo da occupare.

Consigliati per te