I protagonisti a Piazza Affari nella giornata dei dividendi

La giornata di oggi si contraddistingue per una pesantezza dettata da un cocktail potenzialmente pericoloso: il ritorno dei contagi e il rafforzamento dell’inflazione. Mentre il secondo fattore era noto da tempo, il primo appare come una doccia fredda. Infatti le varie strategie di prevenzione messe in atto dalle Nazioni, strategie nate dalle ampie campagne vaccinali, avevano regalato una certa fiducia verso il futuro. Purtroppo il lockdown dell’Austria e le difficoltà crescenti della Germania nel gestire l’emergenza, hanno fatto precipitare nuovamente nell’incubo del virus, il mondo intero. E con lui anche i mercati, ovviamente. Nella giornata di oggi, sul Ftse Mib, spicca la performance di Tim. Infatti, in seguito all’offerta del fondo statunitense KKR, il titolo ha iniziato a volare, accompagnato anche dalla sua partecipata Inwit.

I protagonisti a Piazza Affari nella giornata dei dividendi

I mercati europei, restano ancora sotto pressione. Soprattutto considerando il fatto che finora sono stati spinti da un forte vento di fiducia. Ma la volatilità, a quanto pare, è ancora in agguato. Una prima conferma la si era intuita già venerdì ma oggi, in apertura di settimana, è arrivato un ulteriore calo dei mercati. In particolare Piazza Affari, poi, si è vista appesantita anche dallo stacco dei dividendi.

Ma la cedola, almeno in questo frangente, rappresenta anche una sorta di ritorno alla normalità, soprattutto per i titoli del settore finanziario. Infatti i protagonisti a Piazza Affari nella giornata dei dividendi saranno anche loro dal momento che a causa della crisi economica esplosa con il Covid, la BCE aveva esplicitamente invitato le aziende ad evitare lo stacco delle cedole. Ed almeno per questa fase sembra che i regali agli azionisti siano anche piuttosto generosi. Merito soprattutto di una forte crescita degli utili, utili che, sul 2021, potrebbero arrivare a livelli record per molti osservatori.

Una generosità che, guardando i singoli settori, riguarda ancora il settore finanziario, a tutto vantaggio di Piazza Affari. Ma allargando la visuale anche a livello mondiale, si nota una crescita generalizzata su tutti i fronti, in particolare su quello minerario. A dare una mano, sicuramente la ripresa, veloce, che si è registrata durante le prime fasi di riapertura post Covid. Il problema, adesso, sarà riuscire a gestire le due emergenze citate: inflazione e pandemia.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te