I fondi del caffè sono un buon concime per tutte le piante?

Siamo abituati a gettare il fondo del caffè e preparare la caffettiera per il successivo giro di caffeina senza sapere che invece la sua utilità può essere quella di fungere da concime per le piante.

La ragione è la presenza di potassio, calcio ma anche di azoto che risultano essere insieme un ottimo fertilizzante con proprietà altamente nutrienti e alcalinizzanti. Questo le rende una meravigliosa risorsa da usare per il giardinaggio.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Migliorano l’areazione delle radici, sviluppano microrganismi attraverso cui è possibile una crescita forte e rigogliosa delle nostre piante. Ma ciò che ci dobbiamo chiedere è: i fondi del caffè sono un buon concime per tutte le piante?

Non bisogna infatti sottovalutare un aspetto. Cioè che troppa acqua, insieme ad un abuso di fondo di caffè, può favorire la formazione delle muffe rovinando le radici delle nostre amiche piante. Pertanto, risultano necessarie delle considerazioni per capire su quali piante è più giusto l’uso dei fondi del caffè e su quali, invece, è meglio evitare.

Le categorie di piante su cui è giusto l’uso del caffè come concime

Sicuramente come consigliano gli esperti, il fondo del caffè è perfetto per le piante da ombra come le Ortensie. L’uso dei fondi del caffè permetterà di far sbocciare meravigliosi fiori aventi sfumature azzurre e blu, tipiche di questa specie.

Altre categorie a cui fa bene il concime avente caffeina sono le acidofile come le Rododendri e le Azalee. Grazie a questo tipo di concime faranno nascere foglie più sane e resistenti.

Passando agli ortaggi, possiamo dire sicuramente una cosa. Il fondo del caffè è un ottimo concime soprattutto per i cetrioli, le carote, i ravanelli. Lo è anche per i tuberi come le patate (dolci o classiche). Ma attenzione questo vale solo se lo si aggiunge al momento della semina.

È utilissimo il fondo del caffè anche sulle erbe aromatiche come il prezzemolo o il basilico che faranno nascere foglie verdi e senza parassiti. La stessa cosa vale per l’aglio!

Alcune piante non tollerano questa sostanza

Il motivo di questo benessere per molte piante, deriva dal fatto che il caffè è un pesticida naturale usato moltissimo per le coltivazioni biologiche. Per questo, infatti, tiene alla larga gli insetti. È giusto ritenere, quindi, che i fondi del caffè sono un buon concime per tutte le piante?

Non sempre. Vi sono alcune piante che, infatti, non digeriscono il caffè e fra queste troviamo il pomodoro. Nonostante si trovi bene con il terreno avente un ph acido, purtroppo questa pianta non reagisce bene al trattamento da caffeina quindi bisogna fare attenzione.

Consigliati per te