Qual è la procedura da seguire per verificare l’effettivo pagamento del bollo auto per gli anni precedenti

Le mille tasse da pagare in Italia, oltre a pesare sul bilancio famigliare, hanno il difetto di mettere a dura prova la nostra memoria. Non tutti hanno una memoria di ferro, ma dimenticarsi di pagare il bollo auto non è poi così grave.

Qual è la procedura da seguire per verificare l’effettivo pagamento del bollo auto per gli anni precedenti

Questa guida di ProiezionidiBorsa viene in soccorso di chi vuole regolare i conti con le tasse automobilistiche arretrate. Pertanto vediamo come verificare il pagamento del bollo auto degli anni precedenti. Per verificare il pagamento delle pendenze, si possono percorrere due strade. La prima è strada passa per l’accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate; la seconda per il portale dell’ACI.

Sito Agenzia delle Entrate

Una volta entrati sul sito agenziaentrate.gov.it. si dovrà cercare la sezione “servizi”. Tra i vari link presenti si dovrà selezionare poi la voce “calcolo bollo auto”. Da qui si accederà a una nuova pagina denominata “calcolo bollo auto in base alla targa”.

In questa sezione potremo avere contezza di tutte le informazioni relative alla tassa automobilistica. Nella parte sinistra della pagina possiamo accedere al “controllo pagamenti effettuati”.

A questo punto occorre indicare la Regione in cui si intende pagare il bollo, l’anno di riferimento, la tipologia del veicolo e la sua targa.

Questo servizio presenta però un inconveniente. Esso è disponibile per i pagamenti effettuati a beneficio delle Regioni per le quali la tassa automobilistica è gestita dall’Agenzia delle Entrate, cioè Friuli Venezia Giulia e Sardegna, Marche, Sicilia e Valle D’Aosta.

Portale ACI

Dunque, cosa fare se si è residenti in tutte le altre Regioni d’Italia? È possibile collegarsi al portale dell’ACI.

Sul motore di ricerca digitiamo aci.it per accedere alla pagina web che ci interessa. Nella home selezioniamo il link denominato “servizi”. Per effettuare la nostra verifica del bollo clicchiamo poi sul link “bollo auto” posizionato sulla sinistra. Scegliamo infine la voce “assistenza bollo” presente in basso a destra.

Se l’avviso di pagamento del bollo auto è stato emesso da parte di una delle Regioni indicate nella pagina dedicata (Abruzzo, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Puglia, Sicilia, Umbria, Provincia Autonoma di Bolzano e Provincia Autonoma di Trento), per verificare il pagamento del bollo auto ci saranno chiesti alcuni dati. Quindi si dovranno indicare l’indirizzo e-mail, il numero della pratica, l’anno e la Regione dell’accertamento, il tipo di veicolo e il numero di targa.

Infine, sul portale ACI è possibile procedere al pagamento del tributo arretrato. L’operazione online prevede tuttavia una commissione pari all’1,2%.

Ecco, dunque, qual è la procedura da seguire per verificare l’effettivo pagamento del bollo auto per gli anni precedenti.

Consigliati per te