I 3 modi per disinfettare lo spazzolino da denti ed evitare infezioni alla bocca

La cura e l’igiene orale rappresentano una pratica imprescindibile nella routine quotidiana. Laviamo i denti più volte al giorno ma non sempre prestiamo la stessa attenzione ad igienizzare correttamente lo spazzolino che utilizziamo per i lavaggi. La diretta conseguenza di una cattiva cura degli strumenti utili all’igiene dentale, potrebbe tuttavia portare come conseguenza l’instaurarsi di patologie oro-dentali rischiose. In questa breve guida i Tecnici di ProiezionidiBorsa illustrano ai propri Lettori i 3 modi per disinfettare lo spazzolino da denti ed evitare infezioni alla bocca.

Perché è importante la cura degli strumenti che si utilizzano per la pulizia oro-dentale

Quante volte al giorno lavate i denti? Due, tre, quattro? E quante volte al giorno vi interessate della cura del vostro spazzolino per la pulizia? Questo è un passaggio che talvolta sfugge anche ai più accorti maniaci della pulizia. Eppure, la scarsa igiene del principale strumento di pulitura di denti e bocca potrebbe diventare un rischio. Il suo costante uso potrebbe favorire la crescita di alcuni pericolosi batteri. Questo significa che il semplice risciacquo talvolta non è sufficiente ad eliminare tutti i microrganismi che vi si depositano.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 70% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Inoltre, non dobbiamo dimenticare che la bocca contiene circa 700 specie microbiche differenti e molte di queste si depositano sullo spazzolino al momento dell’utilizzo. La corretta igiene di tale strumento, dunque, si deve accompagnare anche ad un cambio periodico ogni 2-3 mesi circa. Al riguardo della manutenzione, esistono delle soluzioni semplicissime che comportano l’utilizzo di materiali che sicuramente ciascuno ha in casa. Vediamo allora i 3 modi per disinfettare lo spazzolino da denti ed evitare infezioni alla bocca in maniera efficace.

I 3 modi per disinfettare lo spazzolino da denti ed evitare infezioni alla bocca

Uno dei primi metodi che è possibile utilizzare per la sterilizzazione del nostro spazzolino richiede: bicarbonato, limone ed acqua. Mescolando in un bicchiere questi ingredienti, si potrà poi immergere lo spazzolino all’interno. Lasciate in ammollo per un paio di ore e successivamente risciacquate con acqua corrente. Lo spazzolino sarà perfettamente igienizzato e pronto per i successivi lavaggi di denti e bocca.

Un altro metodo particolarmente efficace richiede l’uso del colluttorio e di acqua ossigenata. Unendo i due prodotti un un bicchiere, possiamo anche in questo caso lasciare lo spazzolino in ammollo per un paio di ore e risciacquarlo successivamente. Il risultato sarà sorprendente anche con questo metodo.

Se proprio non disponete in casa di questi materiali, allora ce n’è uno di ancora più facile reperibilità per la sterilizzazzione dello spazzolino. Stiamo parlando dell’aceto. Utilizzando sempre un bicchiere, è possibile lasciare per circa un’ora le setole dello spazzolino immerse nell’aceto e successivamente risciacquare con abbondante acqua. Otterrete anche in questa maniera una disinfezione completa ed efficace.

Approfondimento

Usare il bicarbonato per sbiancare i denti

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te