Come riavere la patente di guida dopo la revoca

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

La Redazione di ProiezionidiBorsa ha recentemente trattato i casi in cui la nostra patente  rischia grosso. Ritiro, sospensione e revoca sono le tre possibili modalità di perdita della licenza di guida. In questo articolo capiremo come riavere la patente di guida dopo la revoca. In alcuni casi infatti, potremmo essere vittime di un errore o di un malinteso.

Oppure abbiamo fondato motivo di contestare i presupposti che hanno determinato questo provvedimento. Potremo quindi far valere le nostre ragioni e tornare a guidare un’autovettura. La revoca della patente è un provvedimento disciplinato dal codice della strada che scatta quando perdiamo alcuni requisiti necessari per la guida. In questi casi riottenere la patente è un processo lungo e complesso che richiede di dimostrare di aver riacquistato tali prerogative. La legge intende tutelare tutti gli utenti della strada evitando che soggetti non idonei alla circolazione guidino un veicolo.

Che aspetti? Scopri il trading coi CFD con iBroker
con una demo gratuita con dati in tempo reale e perfettamente funzionante

Provala subito!

Quando la revoca non è definitiva

Per comprendere come riavere la patente di guida dopo la revoca è necessario approfondire le ragioni che hanno determinato questo provvedimento. Le autorità possono revocare la patente di guida per diverse ragioni. Ad esempio, la perdita dei requisiti psicofisici a seguito di malattie e infortuni, oppure a causa dell’età avanzata. Uno dei motivi più comuni, però, è determinato da una gravissima condotta di guida di un automezzo.

Questo è il caso di ripetute violazioni del codice della strada, della guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti. Un’ultima casistica riguarda la pericolosità sociale di un soggetto che, a causa del proprio comportamento, non è più idoneo alla guida. Il cittadino può fare ricorso al fine di riottenere la patente in tutti i casi citati, ad eccezione della perdita dei requisiti psicofisici. La Prefettura o il Ministero dovranno, quindi, valutare i motivi della revoca e l’eventuale riacquisizione dell’idoneità alla guida.

Come riavere la patente di guida dopo la revoca

I soggetti interessati potranno riottenere la patente in diversi modi a seconda dei motivi di revoca. Se la perdita dei requisiti psicofisici è temporanea, sarà necessario sottoporsi ad accertamenti medici specifici. La commissione accerterà l’idoneità del soggetto. Nel caso di revoca causata dalla violazione del codice della strada, gli interessati dovranno fare richiesta al Prefetto.

Tale richiesta non potrà avvenire prima che siano trascorsi i tempi previsti dalla legge. Ovvero da due a tre anni a seconda della violazione commessa. Possiamo anche ricorrere al Ministero dei Trasporti, soprattutto quando si contestano i motivi che hanno determinato la revoca. In questi casi, gli interessati dovranno agire entro venti giorni dalla data del provvedimento. Se il Ministero accoglierà il ricorso, la motorizzazione civile provvederà a restituire la patente al richiedente. Anche una volta dopo aver compreso come riavere la patente di guida dopo la revoca sarà fondamentale seguire le regole del codice della strada. Questo è necessario per garantire la sicurezza di tutti.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te