I 3 errori più diffusi ma che tutti facciamo che non ci fanno dimagrire in maniera sana, davvero efficace e duratura nel tempo

La primavera è il periodo in cui tutti ci cimentiamo in qualche dieta. I primi tepori ci fanno vestire più leggeri e quindi mettiamo in mostra zone del nostro corpo che l’inverno ha tenuto ben nascoste. Senza contare che si sente avvicinarsi sempre più velocemente la tanto temuta prova costume. Quest’anno poi, dopo mesi e mesi di lockdown, tutti abbiamo avuto meno possibilità di fare movimento e, un po’ per noia e un po’ per golosità, abbiamo sgarrato un po’ troppo a tavola.

Per chi ha intrapreso, o ha deciso di cominciare a breve, una dieta per perdere peso, abbiamo pensato di fare questo utile articolo in cui elencheremo i 3 errori più diffusi ma che tutti facciamo che non ci fanno dimagrire in maniera sana, davvero efficace e duratura nel tempo.

Eliminare del tutto i carboidrati

In una dieta ipocalorica sana ed equilibrata i carboidrati come pasta, pane e riso non devono mai mancare. Sono la benzina del nostro organismo, l’elemento fondamentale che ci dà energia e ci permette di essere attivi ed energici, sia a livello fisico che mentale.

Di certo, è meglio preferire i prodotti integrali, che sono ricchi di fibre. Evitare invece i prodotti preparati con farine raffinate (pasta di semola, pane bianco), dolci, pizza e brioche.

Occhio inoltre ai condimenti. Non sono 80 grammi di pasta a farci ingrassare, ma il condimento alla carbonara o il sugo alla salsiccia! Meglio allora un buon sughetto di pomodoro fresco e basilico.

Secondo il Ministero della Salute i carboidrati vanno consumati quotidianamente.

Saltare i pasti

Saltare un pasto per strafogarsi a quello successivo è altamente sbagliato e controproducente. Il nostro corpo è una macchina intelligente: se non gli forniamo sufficiente nutrimento, va in riserva e il metabolismo rallenta.

Digiunando ci si sente anche stanchi, spossati e privi di forza.

Ricordiamo che i pasti principali devono essere 3: colazione, pranzo e cena. E inoltre, a metà mattina e a metà pomeriggio non devono mai mancare due spuntini (un frutto, uno yogurt, qualche mandorla, un cubetto di grana etc…).

Mangiare poco e spesso (ogni 2/3 ore) mantiene infatti il metabolismo attivo.

Eliminare totalmente i grassi

I grassi, sia di origine animale che vegetale, sono indispensabili anche durante una dieta dimagrante. Svolgono infatti funzioni fondamentali. Costituiscono le membrane cellulari di tutti i tessuti, stimolano il sistema cardiovascolare ed anche quello immunitario.

Sì quindi ai grassi polinsaturi, ricchi di omega 3 e omega 6. Li troviamo nel pesce (come salmone, sgombro, merluzzo acciughe…), olio extra vergine di oliva e frutta secca.

No, invece ai grassi saturi e idrogenati come burro, margarina, latticini, carni grasse, insaccati, fritti e dolci.

In definitiva, non bisogna avere fretta. Non possiamo pretendere di perdere lo stesso numero di chili nello stesso tempo in cui li abbiamo presi. Con pazienza, buon senso e costanza i risultati arriveranno. Ecco perché non dobbiamo commettere i 3 errori più diffusi ma che tutti facciamo che non ci fanno dimagrire in maniera sana, davvero efficace e duratura nel tempo.

Consigliati per te