Gotta, cos’è e a quale specialista bisognerebbe rivolgersi

gotta

In Italia si vive molto a lungo. Questo succede perché si mangia bene e il sistema sanitario, checché se ne dica, è uno tra quelli che garantisce i maggiori livelli di assistenza. Ciò non toglie che, nel percorso di una vita e soprattutto andando avanti con gli anni, non sia necessario convivere con dei problemi di salute. In questi casi è fondamentale gestirli e soprattutto convivere nel modo giusto.

Gotta, cos’è e a quale specialista bisognerebbe rivolgersi

Molti potrebbero, ad esempio, non sapere cos’è la gotta. Capita, infatti, che sia un problema diagnosticato a parenti o amici. Come ricorda l’Humanitas, è una malattia del metabolismo.

Se ne troverebbe riscontro soprattutto a livello dell’alluce (nel 75% dei casi). Accade che dei depositi di acido urico si insediano sulle articolazioni. L’eccesso di acido urico sarebbe spesso riconducibile a problemi come l’insufficienza renale, l’ipertensione, alcuni tumori e altri problemi.

I sintomi della gotta

Si manifesta con dei dolori a livello articolari. A subirne le conseguenze, oltre all’alluce, potrebbero essere mani, caviglie, talloni, ginocchia. A livello articolare si verifica un arrossamento, un gonfiore ed una maggiore sensibilità.

Quando il problema non viene affrontato si potrebbe fare i conti con noduli che si fanno via via più duri e si parla di gotta tofacea.

Per evitare che si possa avere a che fare con una recidiva della gotta si consiglia uno stile di vita equilibrato. Serve bere tanto, limitare l’alcol (o eliminarlo se consigliato), mangiare in modo razionale e tenere il peso sotto controllo.

A quale specialista rivolgersi

Lo specialista che si occupa preferibilmente della gotta è il reumatologo. Per la diagnosi si possono utilizzare diversi esami. Quelli di carattere radiologico consentono di visualizzare la presenza di possibili cristalli di acido urico sulle articolazioni. In tal modo si possono valutare anche eventuali criticità al sistema osseo. Con l’esame del sangue si possono censire i livelli di uricemia.

Possibile, inoltre, anche un prelievo del fluido articolare, con successiva analisi.

Dopo aver chiarito alcuni concetti sulla gotta, cos’è e a quale esperto rivolgersi, è bene ricordare sempre una cosa.

Farsi guidare dai medici è un elemento essenziale per chi vuole godere a lungo del benessere. Ogni problema di salute può celare situazioni di difficile lettura per chi non ha le competenze adeguate a fare le  adeguate valutazioni.

In fondo, basta rivolgersi al medico di famiglia per essere indirizzati in modo opportuno. Anche semplicemente se ci fosse da fare i conti con un mal d’orecchio estivo. Un problema banale probabilmente, ma andrebbe comunque affrontato sentendo il parere di un esperto per avere maggiore sicurezza.

Lettura consigliata

Come bisognerebbe prepararsi alla gastroscopia e a cosa serve

Il contenuto di questo articolo è stato letto, corretto e approvato dal referente scientifico, Dr. Raffaele Biello.
Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te