Gli iPhone diventeranno più efficienti con un cambiamento epocale che avverrà nel 2023

Gli iPhone stanno diventando “un po’ più standard” e si stanno adeguando a quello che vuole l’Europa. Ma in che senso?

Dal 2003 al 2012, Apple ha sempre utilizzato il connettore dock a 30 pin sia per iPhone che per iPad, questa entrata, però, risultava abbastanza grande e scomoda e, in più, non era impermeabile, dunque l’acqua avrebbe potuto rovinare il dispositivo definitivamente. 

L’ultimo dispositivo a utilizzare il connettore dock è stato l’iPod Classic di sesta generazione, che Apple alla fine ha eliminato a fine 2014. 

Nel 2012, per l’iPhone 5, infatti, fu ideato un nuovo tipo di connessione: la porta Lightning. Invece di 30 pin, il connettore Lightning ne utilizzava solo 8 e, grazie a questa innovazione, Apple iniziò a produrre dispositivi molto più compatti. 

Tantissimi utenti, però, furono scontenti di questa scelta, perché in quegli anni molti accessori si basavano sul connettore dock, ed è per questo motivo che gli utenti mostrarono insoddisfazione per il cambio della connessione deciso da Apple per l’iPhone 5.

Ora gli iPhone diventeranno più standard, ed ecco perché saranno più efficienti e utili.

Nel 2018 ci fu una novità: Apple introdusse sull’iPad Pro di terza generazione, una porta USB-C. Questa modifica fece sperare che Apple eliminasse anche sugli iPhone la porta Lightning, sostituendola con una porta USB-C. Questo, però, non è mai accaduto. 

Fino ad oggi, infatti, tutti i modelli di iPhone hanno in dotazione una porta Lightning e, secondo alcuni rumors, questo non cambierà nemmeno con l’imminente arrivo di iPhone 14.

Gli iPhone diventeranno più efficienti con un cambiamento epocale che avverrà nel 2023

L’analista Ming-Chi Kuo, che sulle novità tecnologiche non si è mai sbagliato, afferma di aver appreso da fonti interne che Apple sta attualmente pianificando la fine definitiva del connettore Lightning. 

Fino a poco tempo fa questa cosa era impensabile; mai si sarebbe pensato che Apple avrebbe messo a repentaglio la sua attività di vendita di accessori basati sulla porta Lightning, eliminando quest’ultima. Ma i nuovi rumors sembrerebbero proprio  ammettere il contrario. 

Secondo Kuo, dunque, i modelli di iPhone che Apple presenterà nella seconda metà del 2023, utilizzeranno una connessione USB-C, proprio come l’iPad, e offriranno quindi una ricarica più rapida e una maggiore velocità di trasferimento dati. Al momento si può velocizzare il trasferimento di file con un trucco facile da usare e con pochi passaggi.

Ma per farlo direttamente con iPhone, bisognerà attendere.

Inoltre non è ancora noto se questo cambiamento riguarderà l’intera gamma di iPhone o se riguarderà solo i modelli PRO.

Questo cambiamento epocale è dovuto alla legislazione europea

L’Unione Europea sta attualmente discutendo una nuova legislazione che obbligherà i produttori a installare connessioni standardizzate su smartphone e altri dispositivi portatili. Faranno eccezione solo i modelli troppo piccoli per tali tipo di porte, come gli orologi. 

Non è la prima volta che la Commissione Europea si interessa agli iPhone la Commissione Europea si interessa agli iPhone, alla tecnologia e che interpella anche gli utenti. Ma questa volta il cambiamento che ne deriverà sarà davvero storico!

È molto probabile che Apple voglia anticipare questo obbligo che l’Europa imporrà tra poco e che inizi a passare alla produzione di iPhone con porta USB-C già dal prossimo anno, come ha affermato proprio l’analista Ming-Chi Kuo.

Lettura consigliata 

Per mandare foto ai nostri amici o parenti con iPhone ora basteranno solo 3 dita 

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te