Facciamo attenzione alla pressione oculare per scongiurare guai seri che possono compromettere la vista

La vista è uno dei sensi più preziosi per condurre la vita a pieno. Quando ci sono problemi di vista, non ci sentiamo più sicuri nel guidare un veicolo, attraversare la strada o anche evitare di cadere per non aver visto in tempo lo scalino.

Ma come accorgersi che qualcosa non va? Bisognerà fare attenzione alla pressione oculare per scongiurare guai seri che possono compromettere la vista.

Cosa vuol dire pressione oculare?

Gli occhi hanno una una pressione oculare, un valore di quella interna superiore alla media è un campanello d’allarme per l’ipertensione. In questi casi è bene affidarsi ad uno specialista che possa fare il possibile per stabilizzare la pressione ai livelli standard.

La pressione alta degli occhi,  al di sopra del valore tra i 18 e i 20 mmHg, può causare danni irreversibili. Alcuni dei sintomi più comuni sono i frequenti mal di testa, dolore sull’arco sopraccigliare e in casi più gravi vi è un evidente disturbo della vista.

L’esame a cui sottoporsi è quello della misurazione del tono oculare, la tonometria. Questa aiuterà a capire se si soffre di pressione alta oculare grazie a un riferimento dell’equilibrio tra secrezione di umore acqueo e il deflusso dello stesso.

Facciamo attenzione alla pressione oculare per scongiurare guai seri che possono compromettere la vista

Dopo aver effettuato questo esame, sarà il medico a informare il paziente di un eventuale pressione alta che dovrà assolutamente essere controllata per evitare l’insorgenza di malattie gravi come il glaucoma. Una delle patologie degenerative che riduce il campo visivo e se non viene curata in tempo e che porta progressivamente alla cecità.

Avere la pressione degli occhi regolare, permette di conservare più a lungo le condizioni anatomiche ottimali per la refrazione che permette una corretta visione.

Ci sono alcuni fattori che possono condizionare la pressione dell’occhio:

  • consumo eccessivo di alcolici o caffeina
  • eccessivo esercizio fisico
  • malattie cardiache
  • determinati farmaci come i cortisonici
  • traumi oculari come ferite
  • malattie oculari
  • molto stress
  • gravidanze a rischio
  • fumo
  • diabete
  • pressione alta
  • alimentazione ricca di grassi e zuccheri

Tra questi fattori elencati ci possono essere variabili che possono essere modificate con corrette abitudini e alcune che possono essere fattori ad alto rischio. Con le dovute prescrizioni del medico potremo essere assistiti ed evitare per tempo l’insorgenza di malattie.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te