Facciamo attenzione a questo terribile parassita che minaccia continuamente l’orto e il giardino

Il ragnetto rosso, o Tetranychus urticae, è un piccolissimo parassita che infesta piante da orto e da frutta. Stiamo parlando di un insetto che con le sue minuscole punture compromette la salute delle foglie della pianta e le asfissia con le sue ragnatele.

La sua proliferazione è estremamente dannosa per le piante che perdono inesorabilmente vigore, mentre quando invece colpisce i frutti ne rovina completamente il raccolto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Facciamo attenzione a questo terribile parassita che minaccia continuamente l’orto e il giardino

Il ragnetto si va a collocare sulla parte inferiore della foglia. Fatto che, oltre alle sue minuscole dimensioni, lo rende ancor più difficile da scovare. Solo quando l’infestazione è ormai molto avanzata, infatti, possiamo notare il colore rosso sulla foglia e intuire la presenza di questo parassita.

Questo insetto colpisce particolarmente i legumi (soprattutto fagiolini e fagioli), le cucurbitacee (come angurie, meloni, zucchine e cetriolo) e le solanacee (come i pomodori, le melanzane e i peperoni).

Come difendersi dal ragnetto rosso

Il metodo più efficace per combattere questo acaro è sicuramente quello di creare un ambiente sfavorevole alla sua sopravvivenza. Possiamo prevenire queste infestazioni attraverso alcuni predatori naturali. Ad esempio, potremmo attirare le coccinelle nel nostro terreno, poiché ghiotte di questi fastidiosi parassiti.

Un’altra opzione è quella di usare essenze e macerati vegetali sgraditi a questo insetto per tenerlo lontano. Questo è un sistema ottimo ed efficace, soprattutto perché completamente naturale e dai costi davvero contenuti. Nello specifico potremmo preparare dei macerati all’aglio e all’ortica. Il primo poiché repellente contro questo insetto, mentre il secondo, grazie all’acido formico, agisce come insetticida.

Infine, dobbiamo citare, anche se e preferibile utilizzare i metodi naturali già descritti, i trattamenti a base di zolfo. Oppure, l’utilizzo di una sostanza oleosa e adesiva sulle foglie come l’olio bianco o un sapone a base di potassio, per soffocare i ragnetti.

Erano proprio questi motivi per cui, se facciamo attenzione a questo terribile parassita che minaccia continuamente l’orto e il giardino, potremo liberarcene immediatamente.

Approfondimento

Dovremmo tutti fare attenzione a queste terribili minacce per la pianta delle fragole

Consigliati per te