Ecco quali soggetti non pagheranno il bollo auto per i prossimi 5 anni

Uno dei Padri fondatori degli Stati Uniti d’America, Benjamin Franklin, affermava che nella vita solo due cose sono certe: la morte e le tasse.

In effetti è difficile dargli torto, dato che per ogni cosa sembra spuntare una nuova imposta o tributo che si somma a quelle presenti. Tra queste, i possessori di un’automobile conosceranno bene il famoso bollo auto, ossia il tributo regionale versato dai soggetti indicati nel Pubblico Registro Automobilistico. Il bollo viene pagato annualmente dai proprietari delle auto, circolanti e non, con importi calcolati su potenza e impatto ambientale che variano da Regione a Regione. La competenza del bollo auto è delle Regioni dal 1999, insieme alle Province Autonome. La riscossione del tributo nelle Regioni a statuto speciale è invece di competenza dell’Agenzia delle Entrate.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Bollo auto: come e perché

Per le auto di nuova immatricolazione il bollo deve essere pagato entro il primo mese. Mentre se il veicolo si acquista tramite trattativa privata la tassa deve essere versata nel primo periodo tributario seguente all’acquisto.

La tassa può essere pagata su tutto il suolo nazionale facendo riferimento nel versamento alla Regione di residenza.

Tuttavia alcuni tipi di veicoli, così come alcuni soggetti, possono essere esentati dal pagamento del bollo o pagarlo in misura ridotta. È il caso ad esempio dei veicoli storici, ossia quelli con più di 30 anni, per i quali è prevista una riduzione.

Sono invece i soggetti disabili e con patologie gravi, o coloro che ne hanno a carico uno, ad essere esentati dal pagamento del bollo auto. Eppure queste categorie non sono le uniche.

Ecco quali soggetti non pagheranno il bollo auto per i prossimi 5 anni

Recentemente si è molto parlato della necessità di voltare pagina dal punto di vista ambientale, favorendo la transizione verso scelte più sostenibili. Per questa ragione in ben 18 Regioni italiane alcuni soggetti saranno esentati dal pagamento del bollo auto per 5 anni e potranno usufruire di ulteriori agevolazioni al termine. Questo riguarderà i possessori di ciclomotori, auto e moto elettrici. Per questi sarà sospesa l’imposta a decorrere dal momento dell’immatricolazione. Ecco quali soggetti non pagheranno il bollo auto per i prossimi 5 anni. Trascorso questo periodo, sarà applicata una riduzione variabile in base alla Regione sul bollo auto. Le Regioni che attueranno questo provvedimento sono tutte quelle italiane escluse la Lombardia e il Piemonte. Per queste ultime, infatti, è prevista l’esenzione totale anche dopo i 5 anni per auto elettriche.

Approfondimento

Brutte notizie per chi carica così il cellulare perché lo sta distruggendo senza saperlo

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te