La quarta emissione del BTP Futura 2021 è un buon investimento?

In questi giorni si è conclusa la collocazione della quarta emissione di BTP Futura 2021 e ci chiediamo se sia un buon investimento. È un prodotto per i “Bot People” affamati di rendimenti, in un periodo di tassi molto vicini allo zero.

Rispetto all’emissione precedente è stato deciso per una scadenza più vicina, 12 anni rispetto a 16, riducendo in questo modo l’eventuale durata dell’investimento.

La quarta emissione del BTP Futura 2021 è un buon investimento?

Il titolo andrà a naturale scadenza nel 2033.

I rendimenti sono interessanti e a tasso fisso, oltre premio.

Rendimenti fissi lordi 0,75% per i primi 4 anni, successivi tre anni 1,25% e poi per gli ultimi 4 anni di vita del titolo l’1,7%.

Il rendimento lordo a scadenza sarà del 13,55% con un rendimento medio semplice annuo dell’ 1,129%.

Rendimento al netto della ritenuta fiscale sugli interessi del 12,5%, lo 0,987%.

Con i tassi così bassi si può considerare un rendimento discreto?

Rispetto ai tassi di mercato attuali sicuramente, ma nel futuro più prossimo cosa potrà accadere?

In particolar modo i premi fedeltà sono molto interessanti

I premi fedeltà sono a due step e legati all’incremento del PIL nazionale (40% della media della crescita del tasso nominale del PIL) con un minimo dello 0,40% sul capitale investito e un massimo dell’1,2% dopo 8 anni.

A chi invece terrà il titolo fino alla sua scadenza naturale senza soluzione di continuità sarà riconosciuto il restante 60% del primo incremento, oltre al 100% dell’incremento della media registrata dal nono al dodicesimo anno con un minimo dell’1% e un massimo del 3%.

Aggiungendo i rendimenti massimi e minimi dei premi fedeltà avremo i seguenti rendimenti lordi e netti nelle due ipotesi dell’intervallo.

Interesse minimo lordo 14,95% dopo 12 anni e netto 13,081%, e massimo lordo 17,75 e netto 15,531.

Rispettivamente avremo i seguenti rendimenti minimi e massimi annuali attraverso la media semplice: 1,09% annuo e 1,294%.

Il confronto con i Bund tedeschi

Rispetto ai Bund tedeschi con rendimenti praticamente a zero, possiamo parlare di un rendimento interessante. Ma dovendo effettuare il raffronto con i rating internazionali, il debito italiano è enormemente molto più rischioso.

Il rating medio Italia è BBB e quello della Germania tripla A, ossia il migliore.

I differenziali nei tassi corrispondono anche ai differenziali di rischiosità nell’investimento.

Prima di procedere alla valutazione di un investimento in questi BTP è doveroso farsi una domanda:

I tassi d’interesse resteranno ancora per molto tempo così bassi?

In caso di risposta affermativa il BTP Futura sarà un investimento valevole, in caso di risposta negativa, l’investimento esporrà l’acquirente ad una serie di rischi, primo fra tutti la perdita in conto capitale per un eventuale innalzamento dei tassi.

Ulteriore aspetto da valutare prima di un investimento a lungo termine è quello legato all’inflazione.

Se ci si chiede se la quarta emissione del BTP Futura 2021 sia un buon investimento, bisogna anche tener conto di un altro fattore. Con un’inflazione tendenziale, almeno in Italia, di oltre due punti percentuali, l’investimento in questi titoli,  in termini di tasso reale, sarà comunque sempre negativo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te