Ecco perché adesso è il momento migliore per visitare la Romania

Per le varie restrizioni in entrata ed i requisiti richiesti, più di qualche turista sta gettando la spugna. L’aumento dei contagi fa paura ovunque, ma ogni Paese decide autonomamente come gestirlo. Per molte nazioni europee basta presentare il Certificato EU Covid-19 per salire a bordo, ma il caso Romania è dei più singolari. Sarà perché è tutt’ora attiva una normativa risalente al 16 maggio 2021, ma ecco perché adesso è il momento migliore per visitare la Romania.

Nessuna indicazione riguardo al futuro, ma se nei nostri sogni c’è Bucarest o un’altra località della stessa nazione, è il momento migliore per visitarle. Questo perché la Romania ha adottato un sistema di differenziazione per zone e chi rientra nella fascia verde, come l’Italia, ha diritto a grossi benefici. Non si può dire lo stesso per la Grecia, che attualmente sta affrontando un incremento preoccupante dei contagi e risponde a ciò aumentando le restrizioni. Lo abbiamo visto in “Le nuove restrizioni della Grecia potrebbero dare una piega amara alla nostra vacanza”.

Ecco perché adesso è il momento migliore per visitare la Romania

La Romania prevede per i viaggiatori in ingresso un sistema di differenziazione dei Paesi per fascia di colore. I turisti provenienti da località non in fascia verde potrebbero incorrere in parecchi problemi, come, ad esempio, la quarantena obbligatoria di 14 giorni. In tal caso è chiaramente sconsigliata come destinazione.

Come già detto prima, fortunatamente l’Italia ha i parametri per rientrare in fascia verde. La cosa interessante è che, se per le altre zone sono previsti requisiti e restrizioni, in questa tutto è concesso. Non è richiesta la presentazione di certificazioni o tamponi, né tantomeno di isolamento fiduciario. Coloro che attualmente non hanno ancora ricevuto il vaccino potranno viaggiare per la Romania, ma dovranno comunque soddisfare poi i requisiti per il rientro. Essendo la Romania rientrante nell’Elenco C per i viaggiatori verso Italia, è richiesta la presentazione di alcuni documenti. Ulteriori informazioni sono presenti sul sito di Viaggiare Sicuri.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te