Ecco la mascherina chirurgica che uccide il coronavirus

Nell’ultimo anno la corsa della scienza per trovare una soluzione alla diffusione del Covid 19 non si è arrestata. In ogni angolo del mondo la ricerca per il vaccino e per farmaci che possano curare l’infezione continua. Accanto alle soluzioni farmacologiche, si è anche portata avanti la ricerca di dispositivi di protezione che possano minimizzare i rischi di trasmissione del virus.
Qualche giorno fa abbiamo parlato dell’utilizzo dei cani per scovare le persone infette, che potrebbe essere più efficace dei classici tamponi.
Pochi mesi fa è stata lanciata un’innovativa mascherina chirurgica realizzata da un’università britannica. Questo dispositivo non solo impedisce la trasmissione delle particelle di virus ma ha il potere di neutralizzare ed uccidere il virus. Oggi spiegheremo come funziona questa mascherina chirurgica che uccide il coronavirus.

Protezione totale contro il virus

Il chimico e ricercatore britannico Gareth Cave ha ideato una mascherina chirurgica che avrebbe la capacità di neutralizzare il coronavirus. Secondo i test condotti questa mascherina avrebbe la capacità di filtrare l’aria al 100% e sarebbe efficace al 90 % per impedire il passaggio del virus Covid 19. Questa tecnologia innovativa e rivoluzionaria si è sviluppata nella Nottingham Trent University.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Questa mascherina è composta a 5 diversi strati di materiale. Grazie ad uno strato imbevuto di nanoparticelle di rame che rilasciano ioni è in grado di neutralizzare ed uccidere il virus. Efficace nell’uccisione del virus sino a dopo 7 ore dal primo utilizzo, è anche efficace per evitare la trasmissione di altri tipi di virus influenzali.

Ecco la mascherina chirurgica che uccide il coronavirus

Questa innovativa mascherina può essere utilizzata per ridurre i rischi di trasmissione del virus. Potrebbe essere una soluzione efficace nell’ambito ospedaliero, dove il virus è particolarmente diffuso.
In attesa che sia distribuita in modo ampio sul mercato, dobbiamo continuare a contenere la diffusione del virus nei classici modi, ovvero evitando assembramenti ed utilizzando i dispositivi di sicurezza.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te