Ecco come rassodare l’interno coscia in una sola settimana con 3 mosse fantastiche

Ecco come rassodare l’interno coscia in una sola settimana con 3 mosse fantastiche.

È il punto critico di ogni donna. Ogni volta che si va in palestra si cerca di allenare sempre quella zona: interno coscia e glutei. Gli esercizi che vi andremo ora a spiegare potete tranquillamente farli a casa vostra, non è necessario andare in palestra. Ma vediamo ora quali sono. Clicca qui invece per scoprire cosa succede al tuo corpo se non fai allenamento.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Ecco come rassodare l’interno coscia in una sola settimana

Il primo esercizio da fare è lo squat con gambe divaricate. Tenete una posizione eretta e portate le gambe a una larghezza di poco maggiore rispetto a quella delle spalle. E puntate i piedi leggermente all’esterno. Ora dovete abbassarvi, ma per fare il movimento giusto dovete immaginare di sedervi su una sedia che vi hanno leggermente spostato. Solo in questo modo farete l’esercizio correttamente. In caso contrario andrete a eseguire in modo errato lo squat con gambe divaricate.

Squat plié

Altro esercizio è lo squat plié, proprio come se steste facendo danza classica. Per questo esercizio è importante stare sulle punte. Tutto ciò che dovete fare è unire i piedi, salire sulle punte ed eseguire un mezzo squat. Dato che in questo esercizio entra in gioco anche il fattore equilibrio se non riuscite potete tranquillamente reggervi a una parete.

Esercizio con palla medica

Posizionate i vostri piedi alla larghezza delle vostre spalle. Tenete i piedi dritti, non come nello squat a gambe divaricate che puntavano verso fuori. Prendete una palla medica, quelle di gomma di media grandezza, e mettetela tra le gambe poco sopra le ginocchia. Ora, stringete le cosce verso l’interno cercando di tenere il più possibile ferma la palla e di non farla cadere. Poi eseguite un mezzo squat.
La frequenza dell’allenamento dipende da voi e dalla vostra muscolatura. Quindi se siete alle prime armi andateci piano e cosa importante è ascoltare il vostro corpo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te