blank

Ecco come, quando, e perché si deve fare la vaccinazione antitetanica 

Per la prevenzione del tetano, ecco come, quando, e perché si deve fare la vaccinazione antitetanica. Perché il tetano è una malattia non solo molto grave. Ma pure con un elevato tasso di mortalità specie se non viene rilevata e curata in tempo. La prevenzione con il vaccino contro il tetano è fondamentale. Anche perché ha un elevato grado di efficacia ed è ben tollerato.

Dai bambini al posto di lavoro

Nel dettaglio, la vaccinazione antitetanica è obbligatoria per tutti quei lavoratori che sono impegnati in determinate mansioni, dall’industria del legno a quelli impegnati nel trattamento dei rifiuti. In Italia, già da piccoli, si effettua la vaccinazione antitetanica attraverso la somministrazione di un totale di tre dosi nei tempi e nei modi previsti. Dopodiché c’è il richiamo vaccinale a 5-6 anni, mentre da adulti i richiami sono raccomandati ogni dieci anni.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Lo scenario sulla vaccinazione antitetanica, invece, quando cambia? Cambia se l’adulto non ha fatto le dosi di vaccino da bambino. In tal caso, i cicli di vaccinazione antitetanica sono tre con i primi due a distanza di almeno un mese l’una dall’altra, e la terza a distanza di minimo sei e massimo di dodici mesi dalla seconda. Dopodiché, anche in questo caso, vige la raccomandazione del richiamo del vaccino contro il tetano ogni dieci anni.

La vaccinazione contro il tetano in combinazione con la prevenzione di altre malattie

Quella contro il tetano è una vaccinazione che può essere effettuata in combinazione con la prevenzione di altre malattie. In particolare, il cosiddetto vaccino quadrivalente protegge non solo dal tetano, ma pure da pertosse, difterite e poliomielite. Ma esiste pure il vaccino esavalente che protegge, in aggiunta, pure dall’Haemophilus Influenzae di tipo B e dall’epatite B.

La somministrazione della vaccinazione antitetanica avviene tramite iniezione intramuscolare con le controindicazioni legate ad eventuale allergia agli eccipienti ed ai componenti del vaccino stesso. Oppure quando è stata rilevata nel paziente una reazione allergica grave ad una precedente dose di vaccino contro il tetano.

Qual è il tasso di efficacia del vaccino contro il tetano? Seguendo le indicazioni sul dosaggio e sulle tempistiche dei richiami, sfiora il 100%.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te