Ecco come pulire le piastrelle del bagno in modo veloce e naturale eliminando il calcare senza usare candeggina

Anche se ci siamo ormai lasciati alle spalle le pulizie di primavera, il bagno è una delle stanze di casa che viene sempre rivoltata come un calzino. Pulirlo da cima a fondo, in ogni suo angolino, è praticamente indispensabile, visto il suo stretto contatto con germi e batteri.

Per non parlare, poi, dell’umidità che crea opacità, del calcare che dissemina incrostazioni ostinate e della muffa che lascia macchie nerastre come ricordino. Solitamente, a detersione profonda e sbiancamento del water fanno seguito pulizia di bidet, lavabo, piatto doccia e vasca, passando per la rubinetteria.

Da non sottovalutare, inoltre, sarebbero le piastrelle che, dentro e fuori la zona doccia, potrebbero accumulare sporcizia e calcare. Per pulirle alla perfezione, però, senza fatica e senza usare la puzzolente ammoniaca, ci sarebbe una soluzione, per dipiù amica del pianeta.

Ecco come pulire le piastrelle del bagno in modo veloce e naturale eliminando il calcare senza usare candeggina

Nella sezione dedicata ai prodotti per le pulizie ecologiche ma anche 100% naturali potremmo inserire ben presto un nuovissimo prodotto.

Alleato nella pulizia delle piastrelle, ma utile anche per sbiancare le fughe in un’unica passata, questo prodotto potrebbe far risplendere il bagno, lasciando un gradevolissimo profumo.

Per farlo dovremmo semplicemente creare una miscela ogni qualvolta decidessimo che sia arrivata l’ora di dedicarsi alle piastrelle.

Questa è composta da:

  • acqua calda, fondamentale per sciogliere anche lo sporco più ostinato;
  • aceto di vino bianco, considerato un anticalcare naturale ma delicato, che sarebbe indicato per tutte le ceramiche ad esclusione del marmo;
  • tea tree oil, antibatterico e igienizzante;
  • olio essenziale di limone, deodorante, detergente e sgrassante.

Dosi e utilizzo

Per quanto riguarda le dosi, dovremmo versare all’interno di uno spruzzino:

  • 250 ml di acqua;
  • 125 ml di aceto di vino bianco;
  • 6 gocce di tea tree oil;
  • 3 gocce di olio essenziale di limone.

All’interno dello spruzzino gli oli si andranno a depositare in superficie, al di sopra di acqua e aceto. Si creerà, quindi, una sorta di sostanza bifasica da agitare per bene prima di spruzzarla.

Una volta creata la miscela dovremmo irrorare le piastrelle, partendo dall’alto e dirigendoci verso il basso, procedendo per piccole zone.

Dopo aver spruzzato dovremmo lasciare agire i prodotti per 5 minuti e poi passare una pezza umida o una spugnetta per le zone più sporche. Infine, dovremmo risciacquare e asciugare con un panno di cotone pulito.

Allora, ecco come pulire le piastrelle del bagno in modo veloce dicendo addio a calcare e candeggina.

Lettura consigliata

Addio lavandino che puzza e cattivi odori da scarico e tubature con questi prodotti naturali e trucchetti per bagno e cucina

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te