Ecco alcune abitudini molto comuni ma dannose per la casa e la salute

Tutti noi dobbiamo prenderci cura della nostra casa, svolgendo le classiche faccende domestiche di pulizia e ordine. Per svolgerle al meglio non solo è utile usare i giusti prodotti e le giuste tecniche, ma anche e soprattutto compiere determinate azioni. Alcune volte però per velocità o per abitudine possiamo sbagliare, e questo è un male sia per noi sia per la nostra casa. Ecco alcune abitudini molto comuni ma dannose per la casa e per la salute.

Polvere

La polvere è un nemico davvero fastidioso e tenace, che però dobbiamo combattere quotidianamente. Attenzione però, purtroppo passare solo la scopa non è sufficiente. Per quanto sia noioso almeno una volta a settimana bisogna usare l’aspirapolvere. Con questo elettrodomestico infatti riusciamo ad aspirare e ad eliminare la polvere, mentre con la scopa spesso la spostiamo solo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Per combattere la polvere è anche utile non avere molti soprammobili. Se abbiamo tanti oggetti su mensole, scaffali e mobili infatti impiegheremo tantissimo tempo per spostare e pulire ogni cosa. Sarebbe quindi importante diminuire la quantità di oggetti esposti, e magari raggrupparli in vetrine o contenitori più semplici da spostare.

Aria e umidità

Ecco alcune abitudini molto comuni ma dannose per la casa e per la salute. Far entrare luce e aria fresca ogni giorno è davvero importante per prevenire la formazione di funghi, muffe e aria viziata. Evitiamo quindi di tenere sempre le tende tirate. Cerchiamo anche di aprire le finestre almeno due volte al giorno per cambiare aria, una volta al mattino e una alla sera.

Aprire le finestre è anche importantissimo quando si usano prodotti chimici per le pulizie. Oltre a difenderci con guanti in gomma e mascherine è infatti fondamentale aerare bene la stanza per evitare di respirare le sostanze nocive.

Anche l’umidità è un fattore da tenere in considerazione per vivere bene. La percentuale ideale di umidità sta tra il 30% e il 50%. Un’umidità maggiore rischia di portare muffe e va quindi evitata. Attenzione però a non esagerare troppo con il deumidificatore perché respirare aria secca fa male alla salute.

Consigliati per te