Ecco 5 posti dove lavorare stando in vacanza alle terme al mare o in montagna grazie allo smartworking

smartworking

Le ferie sembrano lontanissime ma grazie al workation è possibile realizzare un sogno che fino a pochi anni fa sembrava impensabile.

Questo termine nuovo unisce infatti due parole che prima sembravano inconciliabili: “work” ossia lavoro e “vacation” cioè vacanza.

Non sarà necessario intaccare le ferie ma si potrà godere del proprio tempo libero come se si fosse in vacanza.

Lo smartworking consente di spostarsi ovunque si desideri, purché si produca. Allora non resta che scegliere la destinazione.

Ecco 5 posti dove lavorare stando in vacanza alle terme al mare o in montagna grazie allo smartworking

Ci sono dei requisiti essenziali che la destinazione scelta dovrà avere. Innanzitutto un’ottima connessione internet, uno spazio attrezzato con scrivania e possibilmente una stampante e tanta possibilità di relax e divertimento attorno.

Anche la propria organizzazione inciderà sul buon esito della workation. Meglio pianificare anticipatamente gli orari da dedicare al lavoro e i momenti di svago.

Non sarà necessario recarsi dall’altra parte del Mondo ma basterà cambiare ambiente per ricaricare le proprie energie.

La scelta può cadere sulla propria seconda abitazione al mare piuttosto che in montagna. Ma si può anche decidere di intraprendere un viaggio per mete sconosciute.

Molti operatori turistici si stanno orientando su questo tipo di offerte, per cui non sarà difficile trovare l’opportunità più confacente ad ognuno.

Dove andare per un anticipo di vacanza in smartworking

Ecco 5 posti dove lavorare e godere dei vantaggi dello smartworking. Non è necessario chiedere l’autorizzazione al datore di lavoro per partire. La Legge 81/2017 non prevede infatti vincoli in questo senso. Al datore di lavoro interessa esclusivamente la produttività, a prescindere dal luogo in cui ci si dedica all’attività aziendale.

Se si vuol partire per la montagna una meta organizzata è Courmayeur. Qui, tra gli altri, l’Auberge de la Maison mette a disposizione degli ospiti uno chalet dotato di wifi con vista sul Monte Bianco.

Per un’oasi verde la scelta potrebbe ricadere sulla Liguria. Il mare vicino e la vita dal ritmo lento possono giovare al connubio lavoro-vacanza. Tra i tanti luoghi meravigliosi si potrebbe optare per la Val di Vara. Il The Guardian ha inserito questa zona tra le 20 migliori destinazioni in grado di far vivere un impatto a misura d’uomo.

Si potrebbe scegliere il meraviglioso Salento, luogo ricco di natura, buona cucina e cultura. Sono disponibili molte ville e masserie meravigliosamente restaurate e con ogni confort. Un sito dove poter cercare la giusta soluzione è Puglia Portfolio, con una ricca offerta di residenze di charme.

E per chi cerca pace e serenità?

Se si parte da soli e si vuole ritrovare pace e serenità è possibile trovare una postazione sui generis: un convento del Seicento a Tursi, in provincia di Matera. Qui esiste una bellissima struttura per il coworking. E da qui si possono visitare i dintorni, dedicarsi a passeggiate e godere della buona cucina locale, vivendo la realtà di un antico borgo medioevale.

Un’altra meta sono le terme. A Bormio una struttura offre la possibilità svolgere il proprio lavoro in Valtellina. La Baita dei Pini è uno degli hotel che offre spazi di lavoro attrezzati. Si può scegliere una sistemazione in camera oppure appartamenti in uno chalet. Nei momenti dedicati allo svago è possibile godere dei Bagni di Bormio, il parco termale che offre moltissime attività.

Quindi ecco 5 posti dove lavorare ritagliandosi momenti di svago e divertimento. Non resta che prenotare.

Lettura consigliata

C’è un borgo medievale in Umbria conosciuto in tutto il Mondo dove trascorrere uno splendido weekend fuori porta e partecipare alla sua festa rinascimentale

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te