È questo l’insospettabile ortaggio che concilia il sonno e contrasta bronchite e tosse

L’estate è il periodo dell’anno in cui si riscoprono sapori e proprietà di frutta e verdura, che improvvisamente tornano in auge dopo i mesi invernali. Il motivo di questo “exploit” sta nel desiderio di tutti di mangiare cibi freschi e leggeri, in modo da non appesantirsi e restare in forma. I colori e i sapori dei frutti tipici dell’estate, inoltre, sono certamente più invitanti dei tristi frutti e ortaggi invernali.

Tra le verdure più buone e colorate che ci ispirano in questo periodo dell’anno, ci sono sicuramente i ravanelli, spesso sottovalutati e poco consumati.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Ricco di potassio, magnesio e fosforo, il ravanello contiene anche buone quantità di vitamine. La vitamina C, ad esempio, rinforza il sistema immunitario, mentre la vitamina E è un ottimo antiossidante.

Vediamo quali sono le altre caratteristiche che rendono speciale questo ortaggio tendente al fucsia e dalla forma particolare.

È questo l’insospettabile ortaggio che concilia il sonno e contrasta tosse e bronchite

Il ravanello rappresenta anche una discreta fonte di vitamina B ed acido folico, dalle proprietà rilassanti e non soltanto. Gli esperti, infatti, sostengono che proprio grazie al suo potere calmante, la vitamina B riesca a conciliare il sonno notturno.

Ma non è tutto. Il ravanello ha proprietà sedative che aiutano ad alleviare la tosse. In questi casi basterà preparare degli infusi per godere al massimo del suo potere lenitivo. Non si sono riscontrate controindicazioni, tranne che nei casi di colite, in cui se ne sconsiglia un consumo eccessivo.

È questo l’insospettabile ortaggio che concilia il sonno e contrasta tosse e bronchite ed ecco come mangiarlo. Possiamo portarlo a tavola sia cotto che crudo nell’insalata o preparare un pesto aggiungendo anche dei pinoli e ciò che preferiamo. E perché no, qualcuno suggerisce anche di impanarli e cucinarli in padella. Insomma, sta solo a noi scegliere come prepararlo e come gustarlo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te