blank

È incredibile quanto si risparmia con un pannello solare per acqua calda e come pagarlo meno grazie alla detrazione fino al 65%

Chi punta al risparmio energetico in casa, per non svuotare le proprie tasche a causa di bollette onerose, valuta sempre le diverse soluzioni sul mercato. Quale  alternativa si potrebbe dunque valutare per non gravare eccessivamente sulle spese? È incredibile quanto si risparmia con un pannello solare per acqua calda e come pagarlo meno grazie alla detrazione fino al 65%. Analizziamo di seguito un esempio pratico per verificare le differenti spese che comportano gli impianti. Successivamente, vedremo quali agevolazioni economiche sono presenti nell’attuale panorama fiscale e quali sconti offrono su acquisto e installazione.

Quanto si risparmia all’anno con i pannelli solari rispetto al gas?

È incredibile quanto si risparmia con un pannello solare per acqua calda e come pagarlo meno grazie alla detrazione fino al 65%. Cerchiamo primariamente di capire qual è la differenza, in termini di costi, tra il riscaldamento a gas rispetto ad un sistema pannelli solari. Per prima cosa occorre fare un distinguo. Quando si parla di pannelli solari, si deve differenziare l’impianto fotovoltaico dal pannello solare termico. Mentre il primo serve a produrre elettricità, il secondo è collegato ad un boiler utile a riscaldare e fornire acqua sanitaria.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Immaginiamo il caso di una famiglia che si compone di 4 persone e che vive in una abitazione di circa 100 metri quadrati. Quanto spende all’anno per il riscaldamento a gas? Nella generalità dei casi, la percentuale di spesa che si ascrive all’uso del gas per il riscaldamento corrisponde al 60% annuo. Un buon 30% va per l’acqua calda dei sanitari ed un restante 10% circa per cucina o simili.

Ipotizziamo che questa famiglia spenda all’anno 1.500 euro di gas, ciascuna voce avrà il seguente costo: per il riscaldamento si prevedranno 900 euro di spesa, mentre per l’acqua calda sanitaria 450 euro circa. Con l’installazione di un sistema ibrido che includa un pannello solare termico ed il fotovoltaico, si potrebbe abbattere la spesa annua fino al 50%. Un grande risparmio se si tiene in considerazione anche la detrazione sull’acquisto dell’impianto. Riprendendo i costi che sostiene la famiglia di cui sopra, una riduzione del 50% corrisponderebbe a circa 750 euro all’anno rispetto all’uso del gas metano.

È incredibile quanto si risparmia con un pannello solare per acqua calda e come pagarlo meno grazie alla detrazione fino al 65%

Coloro che sono interessati ad installare dei dispositivi solari termici o fotovoltaici, saranno lieti di sapere che anche quest’anno si confermano differenti detrazioni fiscale. La Legge di Bilancio 2021 ha prorogato le detrazioni per gli interventi di riqualificazione energetica degli immobili. Pertanto, chi decide di impiantare un pannello solare termico potrà sfruttare una detrazione fino al 65% sulle spese effettuate entro il 31 dicembre 2021. In questo caso, il tetto massimo di spesa che è possibile portare in detrazione corrisponde a 60.000 euro. Altra alternativa riguarda il Conto Termico che prevede un rimborso tra il 45% e il 65%.

Chi sostiene la spesa per un impianto fotovoltaico in sede di manutenzione straordinaria, potrà richiedere detrazioni IRPEF del 50% sulla spesa massima di 96.000 euro. Questo in base a quanto prevede l’art. 16-bis del D.P.R. n. 917/1986 TUIR e successive modifiche. Altra detrazione ammissibile per il fotovoltaico è quella del 110% in base a quanto dichiara l’art.119 del decreto Rilancio. In questo caso si ammette la detrazione nella misura in cui  vi siano dei lavori trainanti. Nella generalità dei casi, la detrazione si ripartisce in 10 quote di pari importo che si spalmano per i 10 anni successivi.

Approfondimento

Chi inserisce queste spese nel modello 730/2021 potrà beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali fino al 35%

Consigliati per te