Chi inserisce queste spese nel modello 730/2021 potrà beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali fino al 35%

Si avvicina il momento di compilare il quadro delle spese e degli oneri detraibili e deducibili in dichiarazione dei redditi. Alle detrazioni IRPEF del 19% che interessano molte spese come ad esempio quelle mediche o veterinarie, vi sono altre tipologie di detrazioni di cui beneficiare. Si tratta delle erogazioni liberali che anche quest’anno è possibile portare in detrazione o deduzione secondo le regole che specifica l’Agenzia delle Entrate. Chi inserisce queste spese nel modello 730/2021 potrà beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali fino al 35%. Vediamo in che maniera è possibile fruirne.

Come funziona

Il modello 730/2021 prevede detrazioni e deduzioni per i contribuenti che, a vario titolo, hanno effettuato erogazioni liberali nel corso del 2020. Coloro che  hanno destinato parte delle imposte in favore di di ONLUS o organizzazioni di rilevanza sociale, possono segnalarlo in sede di dichiarazione dei redditi. In base alle caratteristiche e alla natura dell’ente che ha ricevuto l’erogazione, è possibile ottenere una detrazione che va dal 19% al 35%.

All’interno del Quadro E, Sezione I, righi da E1 a E14, è possibile inserire le diverse tipologie di erogazione per godere del conseguente beneficio fiscale. Nella generalità dei casi, la detrazione di imposta può essere del 19%, del 26% o del 30% per quelle erogazioni liberali che il contribuente sceglie di destinare a ONLUS e APS. L’ammontare della detrazione sale invece al 35% laddove si effettuino erogazioni in favore di OV, ossia Organizzazioni di Volontariato.

Chi inserisce queste spese nel modello 730/2021 potrà beneficiare di vantaggiose detrazioni fiscali fino al 35% anche per erogazioni in favore di contrasto al Covid-19

Quest’anno, trovano accoglienza nel modello 730/2021, tutte quelle erogazioni liberali, in denaro o in natura, effettuate per interventi di contrasto al Covid 19. In base a quanto ha previsto il decreto Cura Italia: le persone fisiche e gli enti non commerciali possono ricevere una detrazione dell’imposta sui redditi del 30% sulle erogazioni. Tale regola si applica fino ad un importo massimo di 30.000 euro. Chi ha effettuato redditi di impresa, invece, potrà fruire della deducibilità degli oneri sulle erogazioni. Questi sono alcuni aspetti che ha chiarito anche l’Agenzia delle Entrate in risposta all’interpello n. 150 del 4 marzo 2021. Tutti quei soggetti che hanno dunque fornito erogazioni liberali a vario titolo, possono inserire le stesse nel Quadro E del modello 730/2021 e beneficiare delle rispettive agevolazioni fiscali.

Approfondimento

Chi non deve presentare il modello 730/2021 ed è esonerato dalla dichiarazione dei redditi

Consigliati per te