È il lago più piccolo e romantico d’Italia, adorato da americani e tedeschi, con al centro un’isoletta che porta fortuna

L’Italia è ricca di tante bellezze artistiche, ma anche naturalistiche. Se ci si vuol concedere una vacanza, ma anche solamente un fine settimana, le scelte non mancano. Bisogna solo decidere se si preferisce andare al mare, in collina oppure in montagna. A volte conviene optare per una scelta di compromesso tra la montagna e il mare. Ecco la scoperta affascinante dei laghi! Grandi o piccini che siano, sono un’attrattiva di curiosità, fascino e relax. Dalle piccole gemme dei laghetti alpini a quelli più grandi e più conosciuti, si distribuiscono su tutto il territorio italiano.

In Campania è celebre il Lago Laceno, nel Lazio i laghi delle terre romane come Bolsena, Bracciano Albano. Per salire poi verso il Lago Maggiore e di Garda. In Piemonte, ma non lontano da Milano, fra verdi boschi, spicca una piccola gemma azzurra. Il lago d’Orta racconta di tante storie passate, di una buona cucina e di passeggiate romantiche sul lungolago.

È il lago più piccolo e romantico d’Italia, adorato da americani e tedeschi, con al centro un’isoletta che porta fortuna

Per giungere ad Orta, pittoresco paesino che dà nome al lago, si può facilmente partire da Milano. Dalla stazione centrale si prende il treno per Novara e, da qui, verso Orta. Ci si accorge subito che si arriva in un borgo dove si cerca di salvaguardare la tradizione. Nella stazione c’è il campanellino che annuncia l’arrivo del treno e le porte del bar sono di legno antico, vecchio stile.

Quello d’Orta è il lago più piccolo e romantico d’Italia, naturalmente riferendosi ai laghi grandi e conosciuti. È lungo 13,4 Km e largo 2,5 e si trova ad un’altitudine di 290 m sul livello del mare. Attorno è circondato da magnifici boschi che coprono i monti, ma che nascondono anche deliziosi borghi di montagna, come Legro e Quarna di Sotto. Molti sono i turisti che lo visitano, tra cui tanti tedeschi e americani. Se si volesse percorrere il lungolago e, così, farne il giro, bisognerà prevedere una camminata di circa 35 Km. Una bella biciclettata da fare anche comodamente, della durata variabile da una a tre ore. Potremmo così ammirare da tutti i lati la caratteristica isola di San Giulio, che sorge al centro del lago.

Un’isoletta al centro del lago

Su questa sorge lo splendido complesso del monastero benedettino, con la magnifica basilica. L’isola è raggiungibile con il traghetto. Una volta scesi, meglio dirigersi a Piazza Motta, con i suoi palazzi caratteristici, e ammirare anche il giardino del vecchio Municipio. Non può mancare la visita alla basilica, con lo stile romanico del pulpito, gli affreschi e la cripta. Possiamo trovare un momento di silenzio e di tranquillità accanto al monastero benedettino femminile. Un’oasi di pace per chi ama rilassarsi spiritualmente. I ristoranti locali offrono la cucina più varia, anche della tradizione piemontese. Ci troviamo con il lago d’Orta in un luogo romantico, dove la fortuna può far nascere gli amori.

Lettura consigliata

È un piccolo paradiso italiano questo antichissimo borgo tra mare cristallino e profumate montagne da godere per un indimenticabile weekend

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te