È facile sostituire la spuma con l’olio di mandorla per capelli ricci e farli durare di più

Chi ha i capelli ricci sa bene cosa significa avere un diavolo per capello. I ricci sono spesso ribelli, secchi e crespi. Il riccio armonioso, idratato e ondulato, dura poco. A differenza dei capelli lisci, che tengono ad essere più grassi ma in compenso mantengono la piega più a lungo.

Esistono molti prodotti in commercio per trattare i capelli ricci: oltre maschere, shampoo, balsamo e soprattutto spume che riescono a modellarli. Purtroppo, l’effetto, oltre ad essere a volte troppo pietrificato, dura pochissimo. Di conseguenza il giorno dopo si è costretti a rifare lo shampoo o a legare i capelli.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

C’è uno spiraglio di luce per le ricce e ce lo dà la il recente Curly Girl Method: si tratta di una serie di procedure per abbandonare i prodotti per capelli pieni di siliconi e conservanti. Questi prodotti, infatti, sembrano dare un aspetto fantastico ai capelli ricci. Salvo che allo stesso tempo li danneggiano, aumentadone i difetti: i capelli ricci diventano sempre più sfibrati, secchi e ingovernabili.

Ecco allora come sostituire la schiuma per capelli ricci con prodotti naturali senza conservanti, siliconi, parabeni, solfati e petrolati.

Quali sono i migliori oli vegetali per i capelli ricci

Esistono vari oli naturali e vegetali ideali per trattare i capelli ricci e che si trovano facilmente nelle erboristerie. I più consigliati sono l’olio di mandorla, l’olio di argan, l’olio di cocco, il burro di karitè e l’olio di ricino.

Questi oli per capelli ricci possono essere utilizzati in tutta sicurezza perché sono commestibili. Non contengono nessuna sostanza chimica che possa danneggiarli.

È necessario, però, sapere come usarli, per evitare di ritrovarsi con i capelli unti e appiccicosi.

Ecco come usare l’olio di mandorla per i capelli ricci al posto della spuma

Con un po’ di pratica è facile sostituire la spuma con l’olio di mandorla per capelli ricci e farli durare di più. Ecco come:

  • se si vuole usare l’olio di mandorla al posto della spuma bisogna prima lavare i capelli, poi applicare il balsamo e pettinarli. Si può usare un pettine o anche solo le mani;
  • a questo punto, subito dopo il risciacquo, non si devono asciugare i capelli;
  • per evitare che si schiaccino sulla testa, muoviamo energicamente la testa avanti e indietro;
  • adesso è il momento di applicare l’olio di mandorle. Ne basta meno di un cucchiaio raso. Si spalma sui capelli, specialmente sulle punte, senza però arrivare alla cute;
  • successivamente si separano le ciocche con le dita e si avvolgono i capelli in un asciugamano, come fosse un turbante.
  • si lasciano avvolti per circa 15 minuti. In questo modo si asciugherà l’acqua e il turbante assorbirà l’olio in eccesso. I capelli assorbiranno solo la quantità di cui hanno bisogno.
  • una volta tolto l’asciugamano, bisogna scuotere energicamente la testa.

A questo punto si consiglia di asciugare i capelli in modo naturale, al sole o comunque all’aria casa, senza usare il phon. Il calore, infatti, danneggia i capelli. Se non se ne può fare a meno, si consiglia di usare il diffusore con un calore minimo o a freddo, sempre a testa in giù.

L’olio di mandorle dolci è ideale anche per tutto il corpo

L’olio di mandorle dolci è un prodotto che si deve tenere a casa perché è ideale per molti usi: è idratante, emolliente e serve anche per calmare la pelle irritata.

Se si hanno bambini, l’olio di mandorle è ideale per calmare gli arrossamenti della zona genitale.

Si può aggiungere nell’acqua del bagnetto per mantenere la pelle del bambino idratata senza usare creme artificiali, piene di conservanti. Si previene così anche la dermatite atopica.

Nei capelli svolge un’azione idratante, modellante e nutriente. Inoltre l’olio di mandorla è ideale per fare durare i capelli ricci più a lungo, fino a 6 giorni.

Ravvivare i capelli ricci e farli sembrare come appena lavati

Per ravvivare i capelli basta bagnarli un po’ con dell’acqua e applicare nuovamente una piccolissima quantità di olio sulle punte. Si può usare anche una piccola quantità di balsamo leave in, ossia senza risciacquo.

Con questo procedimento è facile sostituire la spuma con l’olio di mandorla per capelli ricci e farli durare di più. Inoltre l’olio di mandorla è ideale per rafforzare i capelli ricci,  i quali richiederanno sempre meno prodotti chimici.

Consigliati per te