Dove stirare se non si ha l’asse e come stirare fuori casa

Soprattutto se siamo fuori casa, può capitare di non avere un’asse da stiro a portata di mano. Ma come fare se dobbiamo urgentemente stirare dei vestiti? Ecco tutte le soluzioni.

Come togliere le pieghe dai vestiti senza ferro da stiro né asse

Se non abbiamo l’asse da stiro, magari perché siamo in vacanza, la prima opzione è cercare di eliminare le pieghe dai vestiti senza nemmeno stirarli. Ci sono due metodi per farlo. Il primo prevede di utilizzare un asciugacapelli. Bisogna inumidire leggermente i capi da stirare e appenderli a delle grucce. Poi dirigere il getto d’aria calda sulle parti più stropicciate, magari aiutandosi con le mani per stendere le pieghe. Attenzione però a mantenere almeno 5 cm di distanza fra l’asciugacapelli e il vestito!

In alternativa si può sfruttare il vapore prodotto dalla doccia. Quando entriamo in bagno per lavarci, appendiamo gli indumenti stropicciati all’interno del box doccia (ma abbastanza lontani dal soffione, in modo che non si bagnino). Dopo esserci goduti una bella doccia calda, chiudiamo subito la porta del box e quella del bagno, per intrappolare il calore e il vapore nella stanza. Dopo circa un quarto d’ora, gli abiti risulteranno meno stropicciati.

Se invece abbiamo a portata di mano un ferro da stiro, ma ci manca l’asse, vediamo come procedere.

Cosa mettere sul tavolo per stirare

Se vogliamo stirare senza asse, ma abbiamo a disposizione almeno il ferro, ci serve comunque una superficie piana. La scelta più ovvia sembrerebbe il tavolo, ma c’è un problema: il calore del ferro da stiro rischia di bruciare o rovinare la superficie del mobile. Una soluzione è acquistare degli appositi accessori, chiamati teli da stiro o coperte da stiro.

Si tratta di teli rettangolari in tessuto, di solito formati da diversi strati sovrapposti, in grado di proteggere il tavolo dal calore. Alcuni sono anche dotati di un poggia-ferro. Si tratta di un’ottima opzione per chi vuole evitare di comprare un’asse da stiro e risparmiare spazio. Infatti i teli sono pieghevoli e si ripongono facilmente in un cassetto. Eventualmente è anche possibile metterli in valigia per stirare fuori casa.

Se però non vogliamo fare questo acquisto, vediamo che altre opzioni ci sono.

Dove stirare se non si ha l’asse e come stirare fuori casa

È possibile stirare anche senza un apposito telo. Basta scegliere una superficie piana adatta, per esempio:

  • un tavolo o una scrivania;
  • il bancone della cucina o del bagno;
  • il pavimento;
  • il letto (quest’ultima opzione va bene come soluzioni di emergenza, ma potrebbe rendere più difficile eliminare le pieghe dai vestiti).

Ecco dove stirare se non si ha l’asse. Questi piani di appoggio, tuttavia, devono essere protetti adeguatamente dal calore. A questo scopo possiamo usare una vecchia coperta o un asciugamano grande, da piegare almeno in quattro per creare più spessore. In alternativa, si consiglia di sovrapporre più asciugamani piccoli. Attenzione, però: la coperta o gli asciugamani devono essere bianchi o comunque chiari, per evitare trasferimenti di colore e macchie sui vestiti.

Infine, per far sì che il ferro scorra più facilmente, sopra agli asciugamani si può mettere un lenzuolo (anche questo di colore chiaro). Mentre si stira è meglio controllare che la superficie del tavolo o dei mobili non stia diventando troppo calda. Se scotta, vuol dire che bisogna aggiungere più spessore.

E per chi invece proprio odia stirare, perché non provare uno spray antipiega fai-da-te?

Lettura consigliata

Sembra incredibile ma basta una compressa di paracetamolo per far tornare come nuovo questo elettrodomestico

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te