Dove andare in collina in Emilia Romagna per una gita fuori porta di un giorno

La varietà di panorami che l’Italia sa offrire fa sì che si possano organizzare gite di ogni tipo. Dal mare alla montagna, anche vicino a Milano, fino a una giornata in compagnia dei dolci paesaggi collinari. Per un tour all’insegna delle bellezze naturali e delle specialità gastronomiche nostrane si potrebbe considerare l’Emilia-Romagna.

Questa terra è ricca di meraviglie artistiche e culturali e può facilmente regalare esperienze sublimi tra i suoi confini. Chi si reca qui per il mare, che è certamente una meta apprezzata dalle famiglie coi bambini, non sbaglia. Ma forse non sa che vi sarebbe ben altro da esplorare, luoghi che potrebbero arricchire il bagaglio culturale del viaggiatore.

Parliamo delle colline che, a dispetto di quanto qualcuno possa credere, abbondano sul territorio. Vediamo, quindi, proprio dove andare in collina in Emilia Romagna per una gita da ricordare.

Gita in giornata tra natura e buon cibo

L’Emilia-Romagna è patria di borghi tranquilli, fiumi e fattorie in cui la vita scorre ancora come secoli fa. Attorno a Reggio Emilia, così come nelle zone del cesenate, ci si può immergere in totale armonia nel cuore verde della regione. Tanti piccoli e suggestivi comuni e un vasto ventaglio di colori riempiono il paesaggio circostante come un quadro d’autore.

Tuttavia, Emilia-Romagna è pure sinonimo di tradizione culinaria ed enogastronomica. Il vino Sangiovese si produce qui in gran quantità e si può gustare in una delle tante osterie e trattorie a disposizione del passante. Così come la piadina, simbolo indiscusso della cucina romagnola, da farcire come più ci piace.

Dove andare in collina in Emilia Romagna per una gita fuori porta di un giorno

Se dunque abbiamo deciso di esplorare le fertili colline romagnole, potremmo iniziare il nostro tour da Sarsina. Questo piccolo centro, patria del famoso commediografo romano Plauto, è assai antico. Con le sue attrazioni turistiche, come il Museo Archeologico Nazionale e il Parco delle Marmitte dei Giganti, sa soddisfare la sete di cultura del turista.

Sogliano

Più in là, dalle parti delle sorgenti del Fiume Rubicone, sorge questo borgo tutto da scoprire. Il centro storico è davvero attraente, ma anche al di fuori di esso ci si può intrattenere piacevolmente. Passeggiate e percorsi in mountain bike ci terranno occupati fino a fine giornata. E, se abbiamo fame, possiamo degustare un boccone del prodotto tipico del luogo: il delizioso formaggio di fossa.

Longiano

Natura e cultura si incrociano in questo ridente centro in provincia di Forlì-Cesena. Il teatro ottocentesco merita una visita, così come i presepi che ogni anno si prendono la scena per le strade. Il nostro viaggio si potrebbe poi concludere in bellezza con la visita alla Rocca Malatestiana o al Museo della Ghisa.

Votigno e Canossa

Nei dintorni di Reggio Emilia spuntano due località curiose come Votigno e Canossa. Il primo è un delizioso borgo medievale famoso per le vicende storiche e patrimonio UNESCO. L’altro è invece un grazioso centro nelle Terre Matildiche, nel territorio della Val d’Enza. Il suo castello è senza dubbio l’attrazione maggiore da visitare.

Lettura consigliata

Dove andare sul Lago di Garda per un giorno in queste località mozzafiato

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te