Davvero eccezionali le nostre nonne che sapevano tenere lontani da casa quasi tutti gli insetti con quest’unica piantina aromatica incredibilmente efficace

Quando festeggiamo ogni anno i nonni con la giornata che dedichiamo loro, dovremmo davvero ringraziarli per ogni cosa che ci hanno insegnato. Senza contare quanto sono diventati importanti nella gestione dei figli con entrambi i genitori che lavorano. Fuori dalle scuole e dagli asili è praticamente una presenza simile ai genitori quella dei nonni. Soprattutto se abbiamo la fortuna di averli vicini a casa nostra e magari anche dotati di patente. Ci sono anche dei super nonni che sembrano mamme e papà da tanto si tengono bene, pensando alla dieta equilibrata e all’attività fisica. Nonni in splendida forma fisica e mentale, con i quali è sempre un piacere avere a che fare.

Tornando proprio alla loro saggezza, ci potrebbero venire in mente ancora una volta in questo periodo dell’anno. Quando, con il ritorno delle temperature miti, tornano le invasioni di insetti. Non solo in campagna, ma anche in città i nostri nonni adottavano allora dei sistemi naturali per prevenire questa invasione alata.

Una pianta aromatica dalla storia importante

Potrebbe magari offendersi la pianta di alloro, se potesse parlare, vedendo il suo utilizzo attuale e quello che aveva nella storia. Da corona degli atleti vincitori a Olimpia, fino a cingere la testa di re e imperatori. Oggi, l’alloro, pur sempre importante, è il classico compagno degli arrosti. Per non parlare però delle sue qualità difensive proprio contro gli insetti. In special modo due categorie nocive e particolarmente antipatiche: mosche e scarafaggi. Non ce ne voglia il povero alloro se è passato dal capo di Cesare e Augusto al nostro vialetto di accesso o al terrazzo. Perché, comunque, è forse ancora più comodo adesso.

Davvero eccezionali le nostre nonne che sapevano tenere lontani da casa quasi tutti gli insetti con quest’unica piantina aromatica incredibilmente efficace

Moltissimi test di laboratorio hanno dimostrato che l’acido laurico, sostanza contenuta nelle foglie e che emana l’odore caratteristico dell’alloro, sarebbe un validissimo repellente contro gli insetti. Se andiamo ad acquistare al vivaio o al consorzio agrario della zona un insetticida naturale potremmo trovare al suo interno proprio questa sostanza.

Cosa tengono lontano

Consideriamo che le piante di alloro, posizionate nelle zone strategiche della casa potrebbero tenere lontano non solo gli insetti alati, ma anche:

  • formiche;
  • parassiti;
  • pulci e zecche.

Davvero eccezionali le nostre nonne che, oltre all’alloro, usavano per lo stesso scopo anche la lavanda. Senza dimenticare l’eucalipto e la calendula. Per noi eccezionalmente profumati, ma per tutti gli insetti dei veri e propri gas venefici.

Lettura consigliata

La piantina aromatica più benefica in assoluto che non può mancare sui nostri balconi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te