Cosa significa quando il cane ringhia e mostra i denti verso di noi

cane

Il linguaggio dei nostri animali non sempre è chiaro del tutto, anzi si potrebbe dire che molte volte ci sfugge. È un fatto anche comprensibile, visto che uomini e cani hanno due linguaggi di comunicazione diversi.

Comunicazione fra cani e gatti

Questa difficoltà non la incontriamo solamente noi, ma gli stessi animali fra di loro. Si dice infatti che i problemi fra gatto e cane nascono anche da una difficoltà di comunicazione. I cani sono animali da branco, i gatti invece sono dei solitari. Anche come comunicazione sono diversi. Se il cane ad esempio scodinzola la coda lentamente significa che sta valutando delle situazioni e mette su un’aria un po’ guardinga. Invece il gatto quando scodinzola la coda lentamente, forse è perché vuole comunicare con l’altro. Perciò quando un gatto e un cane si incontrano, il gatto scodinzola e il cane interpreta che è diffidente.

Se ringhia quando mangia

Il cane invece, quando vuol mettere qualcuno sull’avviso, ringhia. È il suo modo caratteristico di comunicare un certo fastidio o una certa difficoltà che sta provando. Lo fa anche verso il suo amico uomo, quando ad esempio sta mangiando. Una volta che gli diamo la ciotola con il cibo, il cane comincia a mangiare. Ma se noi ci avvicinassimo, lui potrebbe ringhiarci contro. Questo è il linguaggio dei cani e dei lupi. Nessuno dovrebbe avvicinarsi mentre mangiano, perché si pretenderebbe che gli venga dato il cibo che è nella ciotola. Ciò urta contro le convenzioni di branco, che rispettano la proprietà del cibo a chi lo sta mangiando.

Cosa significa quando il cane ringhia verso qualcuno che s’avvicina

Un altro fattore, che dipende dalla comunicazione tipica del cane, è il ringhio verso qualcuno che si avvicina. Se fossimo già conoscenti del cane e del suo umano, il cane ci riconoscerebbe. Se invece fossimo per lui degli estranei, semplicemente attirati da qualcosa, allora il cane potrebbe ringhiarci contro.

Non ci sarebbe in questo caso un motivo di preoccupazione, come di un assalto contro di noi. È vero però che conviene bloccarci e non continuare ad andare verso il cane. Il ringhio, infatti, è più che altro un avvertimento. Ma potremmo chiederci cosa significa quando il cane ringhia contro la persona che si avvicina. Ciò capita perché tra cani, la conoscenza non si fa andando direttamente di faccia l’uno verso l’altro, come tra uomini. Si cerca piuttosto un approccio laterale, tanto per cominciare.

Il cane che non ringhia e non abbaia

Per questo motivo il cane, vedendoci arrivare di fronte e non conoscendoci, potrebbe tranquillamente ringhiare. Se lo facesse, la prima cosa da fare è di fermarci e semmai cambiare direzione. Tuttavia resta il fatto che se il cane non ringhiasse, questo potrebbe essere un cattivo segno. Infatti come l’antico proverbio dice “can che abbaia non morde”, così il cane che non abbaia e non ringhia, potrebbe essere anche sul punto di attaccare. Meglio in questo caso essere prudenti.

Lettura consigliata

Altro che abbaiare o scodinzolare, se il cane ci allunga la zampa potrebbe essere un segnale importante da non confondere col saluto

Si invita a leggere attentamente le Avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»

Consigliati per te