blank

Perché il nostro cane ci ringhia contro se ci avviciniamo mentre sta mangiando?

Abbiamo notato qualche volta che il cane ringhia mentre sta mangiando. È un comportamento che ci disorienta soprattutto perché pensiamo di ricevere un piccolo gesto di riconoscenza per il cibo che gli abbiamo dato, ma invece avvertiamo un ringhio minaccioso. Vediamo allora perché il nostro cane ci ringhia contro se ci avviciniamo mentre sta mangiando.

Il momento del pasto

Abbiamo appena preparato un buon pezzo di carne cotta al nostro fido animale. Il cane al sentire l’odore invitante della carne comincia a festeggiarci scodinzolando e girandoci attorno. Contenti per questa festa deponiamo il cibo nella sua scodella e andiamo a posare in cucina la ciotola. Poi torniamo verso il cane per vedere come mangia con gusto, ma un ringhio minaccioso ci invita a non avvicinarci.

Un’abitudine ancestrale

Il cane è un animale che nel corso della sua lunga evoluzione ha sviluppato dei comportamenti sociali molto elaborati. È una storia che comincia lontano quando le tracce dei cani si confondevano con quelle dei lupi. Proprio su questi alcune ricerche hanno messo in evidenza un comportamento molto particolare.

Il celebre zoologo Desmond Morris ci ricorda come i lupi vivano in gruppo e in modo anche gerarchico. Tuttavia non sempre il capo ha la precedenza su tutto, come nel caso del cibo. C’è una regola molto particolare e ai nostri occhi democraticamente molto avanzata. Se un lupo, fosse anche il più debole di tutto il branco, trova del cibo questo gli appartiene di diritto e nessuno può contestarglielo, nemmeno il capo del branco.

Perché il nostro cane ci ringhia contro se ci avviciniamo mentre sta mangiando?

Così se qualche lupo gli si avvicina fosse anche il capo, lui comincerebbe a ringhiare per ribadire la regola del possesso. La stessa cosa vale per i cani.

Poiché il nostro cane ci considera oramai un suo simile, quando ci avviciniamo si mette a ringhiare. In questo modo ci ricorda due cose: la prima è che il pezzo di carne oramai è sua disposizione e la seconda è che non bisogna rompere le regole del gruppo. Come dire, da buoni intenditori poche “ringhiate”.

Pochi sanno che i cani comunicano con un sistema incredibile.

Consigliati per te