Cosa fare nell’orto ad agosto per avere raccolti abbondanti

L’estate è il periodo ideale per occuparsi in maniera assidua dell’orto. Durante il mese di agosto, infatti, la maggior parte delle piante produrrà ortaggi a non finire. Dalle melanzane ai pomodori passando per le zucchine non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Un modo ottimo per risparmiare denaro al supermercato unendo l’utile al dilettevole. Infatti, in molti si sono appassionati al giardinaggio e, soprattutto, all’orto domestico durante i periodi delle chiusure. Esistono sul mercato ortaggi perfetti per chi non possiede la pazienza di aspettare ma anche ortaggi che ci mettono più tempo a germogliare. Proprio durante il mese di agosto ci saranno verdure da raccogliere ma si sarà ancora in tempo per seminarne altre. Si tratta di pomodori ciliegini e fagiolini.

Cosa fare nell’orto ad agosto per avere raccolti abbondanti

I pomodori ciliegini sono tra gli ortaggi più amati in assoluto per la semplicità con cui si possono mangiare. Alcune persone amano gustarli anche durante il giorno come spuntino sano e gustoso. Possono essere coltivati sia in piena terra che in vaso ma bisognerà aspettare che le temperature siano stabilmente sopra i 20 gradi. In vaso meglio scegliere un contenitore dalle dimensioni generose con un terreno ricco e drenato. La raccolta potrà avvenire proprio nel periodo di tempo che va da luglio a ottobre. Quindi, agosto è il momento perfetto per tenere sotto controllo i nostri pomodorini ciliegini che andranno raccolti man mano che raggiungono la maturazione. Si consiglia di controllare quotidianamente per valutare lo stato di maturazione.

Fagioli

Tra gli ortaggi che, invece, potranno ancora essere messi a dimora ad agosto troviamo i fagioli. Alcune varietà come il nano o il mangiatutto potranno anche essere coltivati in vaso ma bisognerà scegliere contenitori dalle misure adeguate. Per i fagioli nani, inoltre, non ci sarà bisogno di un vaso particolarmente profondo. Il terriccio dovrà essere soffice, ben drenato e ricco di humus. In questo modo la nostra pianta di fagioli potrà svilupparsi e fare frutti con meno fatica.

In questi periodi di siccità, poi, bisognerà avere l’accortezza di irrigare frequentemente i fagioli. Infatti, si tratta di una pianta che teme particolarmente la mancanza di acqua che potrebbe farla deperire rapidamente. Per quanto riguarda l’esposizione meglio preferire una zona luminosa del terrazzo o del giardino. Infatti è una pianta che ama molto il sole. La raccolta dei fagioli coltivati ad agosto potrà avvenire a settembre. Quindi oggi abbiamo visto cosa fare nell’orto ad agosto e come coltivare al meglio gli ortaggi.

Lettura consigliata 

3 piante profumate ideali per balconi e giardini in ombra

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te