Chi ama l’orto ma non ha pazienza dovrà scegliere questi ortaggi

Tutti coloro che amano cimentarsi tra sementi e ortaggi potranno confermare che, per la buona riuscita del raccolto, ci vuole tempo e costanza.

Infatti, quando si decide di coltivare un orto sarà necessario impegnarsi a fondo nell’impresa.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La cura dell’orto richiede da sempre un grande impegno, un po’ di pazienza e tanta attenzione. La cura, poi, dovrà aumentare quando ci si avvicina alla maturazione di frutti e ortaggi.

Tuttavia, anche se non potrà mai mancare la costanza, esistono dei modi per coltivare l’orto e ottenerne il massimo in poco tempo. Chi ama l’orto ma non ha pazienza dovrà scegliere questi ortaggi.

Infatti, per ottimizzare il tempo a disposizione sarà importante scegliere degli ortaggi con una crescita rapida.

Gli ortaggi da scegliere

Quindi, chi ama l’orto ma non ha pazienza dovrà scegliere questi ortaggi. Tra le verdure prescelte troviamo le lattughe da taglio. Solitamente sono pronte per essere raccolte dopo una ventina di giorni dalla semina. Si consiglia di seminarle all’aperto dalla fine di marzo alla fine di luglio.

Per gli amanti dei sapori piccanti, poi, non si può non nominare il peperoncino. Acquistando presso un garden center delle piantine già sviluppate sarà possibile raccogliere i peperoncini già dopo un paio di settimane.

Un altro ortaggio, leggermente più lento nella maturazione, è la zucca. A seconda della varietà, dopo una cinquantina di giorni saranno pronte.

Purtroppo, non sono particolarmente adatte ad essere coltivate su un terrazzo perché necessitano di molto spazio.

Tra gli altri meritano attenzione le cipolle. La maturazione delle cipolle sarà lenta, infatti si potranno raccogliere dopo un paio di mesi dalla semina. Nel caso si scelgano piantine già mature il raccolto sarà più veloce.

A un mese dalla semina si potranno raccogliere i ravanelli, mentre le carote (per approfondire consultare qui) richiederanno più pazienza. I ravanelli sono tra gli ortaggi più facili da coltivare. Sono piante molto resistenti e, per questo motivo, potranno essere coltivati tutto l’anno.

Gli spinaci, poi, sono pronti per essere raccolti a un solo mese dalla semina. Tuttavia, bisognerà seminarli alla fine dell’estate o all’inizio della primavera perché non sopportano il caldo, che potrebbe, infatti, danneggiarli.

L’ultimo ortaggio di cui si tratterà è il cetriolo. La raccolta avviene dopo un paio di mesi dalla semina. I cetrioli andranno seminati all’inizio della primavera.

Si è quindi, trattato, degli ortaggi che dovranno essere scelti da coloro che amano l’orto ma non hanno pazienza.

Consigliati per te