Cosa chiudere quando si va in vacanza per risparmiare molto sulle bollette

Quando si parte per le vacanze si dedicano gli ultimi giorni della vigilia alla preparazione dei bagagli. Riducendosi, ogni anno, a fare, di corsa, mentre i bagagli sono già davanti all’ascensore, le domande su cosa abbiamo chiuso e cosa no. Acqua, prese della corrente, frigorifero: ci dedichiamo a loro sempre all’ultimo momento con la testa già all’ora di partenza del treno o dell’aereo. Il che è un grave errore, perché potremmo risparmiare parecchi euro se solo programmassimo per tempo le cose da fare in casa.

Organizzare per tempo ciò che riguarda la casa farà risparmiare non pochi soldi

Perché se dovessimo organizzarci con qualche giorno di anticipo, magari facendo una lista su cosa chiudere quando si va in vacanza, il nostro conto corrente ne gioverebbe e molto. A partire dalla dispensa. Quante volte siamo, infatti, rientrati a casa e ci siamo trovati degli ospiti indesiderati nella dispensa. Dobbiamo fare attenzione a non lasciare aperti gli alimenti, come la farina ad esempio, e non solo. Potremmo ricevere la visita di formiche, di farfalline e dover buttar via la roba dovendola poi ricomprare. Con esborso indesiderato.

Anche sul frigorifero ci sono molti dubbi. Lasciarlo acceso o svuotarlo e spegnerlo? Se stiamo via per almeno due settimane, l’ideale è certamente quello di lasciarlo spento. Ovviamente, vuoto. Quindi, meglio non fare troppa spesa e consumare tutto. Ricordiamoci di lasciare la porta aperta, così da non avere problemi di muffa al ritorno.

Invece, è fondamentale chiudere l’acqua e il gas. Perché in caso di fuoriuscita, e può capitare, dopo diventerebbe davvero complicato rientrare a casa dalle vacanze e rimediare. Si rischiano di fare danni agli altri condomini e a casa nostra. Anche i rubinetti di lavastoviglie e lavatrice andrebbero chiusi e mai lasciare tappati gli scarichi.

Cosa chiudere quando si va in vacanza per risparmiare molto sulle bollette

Anche sulle prese della corrente possiamo risparmiare certamente dei soldi. Di base, non potremo staccare tutto, ma qualcosa sì. A cosa serve lasciare il televisore in stand by e far salire il prezzo della bolletta, se non lo usiamo? E i decoder? E il WI FI? Ci sono apparecchi che, anche se dovessero rimanere staccati, non accadrebbe nulla. Per questo è importante fare un bel check prima di partire, in anticipo, in modo da essere preparati prima di chiudere casa.

Per le piante, se non abbiamo un sistema irrigante, basta una bottiglia di plastica, con buchino, da mettere a testa in giù. Rilascerà l’acqua pian piano e non dovremo buttare via la pianta rinsecchita al nostro ritorno. Infine, per ogni necessità o evenienza, lasciare un mazzo di chiavi di casa a una persona di fiducia, permetterà di intervenire tempestivamente in casi estremi. Facendoci magari risparmiare anche degli euro.

Lettura consigliata

Non solo le lenzuola del letto già cambiate, ma ecco le 10 pulizie di casa da fare prima di partire per le vacanze così da ritornare dalle ferie senza stress

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te