Contro mosche e moscerini della frutta ecco le soluzioni naturali

Che sia estate oppure inverno, gli insetti non smettono di darci il tormento in qualsiasi stagione. Se d’estate e primavera dobbiamo fare i conti con fameliche zanzare, formiche laboriose e voraci afidi e cocciniglie, con il freddo cambiano le categorie.

Infatti, con le temperature più basse arriva il momento in cui gli insetti arrivano in cerca di un caldo rifugio per la stagione invernale. Non è un caso che da settembre in poi potremmo cominciare a notare in casa la presenza di blatte, scarafaggi e cimici. Ma se c’è un insetto che non conosce stagione di riposo e che ronzando ci fa saltare i nervi, quello è la mosca e il suo cugino stretto, il moscerino.

Allontaniamo questi insetti da casa

Contro mosche e moscerini della frutta ogni tanto sembra che non ci sia proprio nulla da fare. Eppure, sfruttando qualche accortezza e mettendo in atto qualche astuto trucco possiamo risolvere il problema.

Primo consiglio è quello di evitare di lasciare in giro avanzi di cibo, in particolar modo se zuccherini. Inoltre, dedichiamo maggiore attenzione allo smaltimento della spazzatura, specialmente per quanto riguarda il sacchetto dell’umido. Eventuali scarti alimentari in decomposizione sono un ghiotto banchetto per mosche e moscerini.

Se, però, il problema delle mosche e soprattutto dei moscerini si presenta sui nostri cesti di frutta, potremmo sfruttare qualche repellente naturale.

Così come per i pesciolini d’argento avevamo suggerito alcune erbe efficaci a tenerli alla larga, possiamo fare la stessa cosa con mosche e moscerini.

Contro mosche e moscerini della frutta ecco le soluzioni naturali

Le piante aromatiche che risultano sgradevoli alle mosche sono numerose. Oltre alla classica citronella, possiamo usare contro di essi dei rametti di menta. Lasciamo della menta nel cesto della frutta o posizioniamo delle piantine di menta davanti a fessure e finestre per scoraggiare l’ingresso degli insetti. Stesso effetto della menta, poi, è dato dal basilico, altrettanto profumato.

Se, però, la situazione non migliorasse, dovremo ricorrere a trappole che ci aiutino nello scopo.

Innanzitutto, la carta moschicida rimane sempre un alleato valido contro questi fastidiosissimi insetti. Basterà appendere qualche foglio alle pareti o dentro gli sportelli per risolvere rapidamente il disagio. Questa è una soluzione che peraltro risulta utile anche contro le fastidiose farfalline della pasta.

In alternativa, possiamo costruire una trappola per mosche utilizzando un bicchiere sul fondo del quale metteremo degli spicchi di frutta. Applichiamo un cono di carta sul bicchiere con la punta rivolta verso il basso con un foro d’entrata molto piccolo. In questo modo gli insetti entreranno nel bicchiere ma senza avere la possibilità di uscirne.

Lettura consigliata

Nessuno ci guarda mai ma questo è il covo ideale di cimici e scarafaggi

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te