Contro la perdita di memoria associata all’Alzheimer sarebbe utile questa pianta che molti hanno a casa

L’Alzheimer è una vera e propria emergenza sociale, che interessa un numero sempre più alto di persone. In tutto il Mondo sono circa 46 milioni le persone colpite da demenze, e circa il 50-60% soffre proprio di Alzheimer.

Come se non bastasse, si prevede che la situazione peggiorerà a causa dell’invecchiamento della popolazione. Secondo le stime, infatti, nei prossimi 30 anni i casi di Alzheimer triplicheranno, fino a coinvolgere 130 milioni di persone entro il 2050. Numeri davvero preoccupanti, per cui si rendono necessari i continui studi degli esperti.

Come prevenire l’Alzheimer

È difficile dire come prevenire l’Alzheimer, visto che neanche gli specialisti ne conoscono perfettamente le caratteristiche. Nonostante questo, però, gli esperti hanno notato che ci sarebbe un legame tra Alzheimer e alcune attività quotidiane, tra cui l’alimentazione. Esistono, infatti, alcuni alimenti ottimi per il cervello che allontanerebbero Alzheimer e demenza senile.

Oltre a questi ci sarebbe anche una pianta aromatica, che molti di noi hanno già in casa. Ecco qual è.

Contro la perdita di memoria associata all’Alzheimer sarebbe utile questa pianta che molti hanno a casa

Le piante aromatiche hanno un profumo straordinario e sono un ottimo ingrediente per insaporire le nostre ricette. Non tutti sanno, però, che la salvia sarebbe in grado di dare benefici anche al nostro cervello.

Come riporta Humanitas Research Hospital, la salvia conterrebbe vitamine (A, E, C, B6, K) e diversi sali minerali preziosissimi, ma non è tutto.

Avrebbe benefici sul cervello

L’olio essenziale ricavato dalla salvia avrebbe effetti benefici anche sul cervello. In particolare, contrasterebbe la perdita di memoria, caratteristica tipica dell’Alzheimer. Ricordiamo, infatti, che le persone colpite da questa malattia subiscono un progressivo declino delle funzioni cerebrali e cognitive, che intacca anche la personalità.

Ecco perché contro la perdita di memoria associata all’Alzheimer sarebbe utile questa pianta che molti hanno a casa.

Cervello, cuore, ossa e denti

Oltre alle caratteristiche sopra elencate, la salvia sarebbe ricca di antiossidanti e di vitamine buone per il metabolismo. Inoltre conterrebbe minerali che sarebbero utili, oltre che per il cervello, anche per cuore, ossa e denti.

Infine i suoi composti le conferirebbero proprietà antinfiammatorie, antimicotiche, antisettiche e tante altre ancora.

Usi dell’olio essenziale alla salvia

La salvia, nell’antichità, era considerata una pianta sacra, per le sue tantissime proprietà. Alcune persone riterrebbero che l’olio essenziale di questa pianta sarebbe un ottimo rimedio per risolvere anche dei malesseri fisici.

In generale, però, l’olio essenziale di salvia è sfruttato soprattutto per profumare l’aria di casa. Basterà versare nel diffusore qualche goccia di olio essenziale miscelato in acqua, per avvertire subito un profumo dolce e rilassante.

Secondo alcune teorie, l’olio essenziale sarebbe anche un buon rimedio della nonna per contrastare l’alopecia e per massaggiare il cuoio capelluto. In ogni caso, prima di utilizzarlo, sarà bene consultare uno specialista per tutti i consigli necessari.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te