Continuerà a pagare 90 euro chi non invia entro il 30 giugno all’Agenzia delle Entrate questa importante dichiarazione

La vita frenetica di tutti i giorni tra lavoro, casa e famiglia a volte può giocare brutti scherzi, ovvero far dimenticare degli adempimenti importantissimi. Come pagare una bolletta, una multa o addirittura l’assicurazione dell’auto. Queste dimenticanze possono davvero costarci caro, si pensi alla multa per chi guida senza assicurazione auto. In questi casi si rischia una sanzione pecuniaria salatissima fino a euro 3.464 oltre al sequestro del veicolo. Ciò anche se l’auto al momento dell’infrazione era parcheggiata su solo pubblico.

Tuttavia per ricordare gli adempimenti fiscale, l’Agenzia delle Entrate mette a disposizione dei contribuenti tutte le scadenze. Pertanto se ne potrà prendere nota e magari segnarle sull’agenda o sul calendario. Tra le scadenze del mese di giugno, qualora ne ricorrano i presupposti, non potrà dimenticarsi quella riguardante il Canone TV. Entro il 30 giugno questi contribuenti non potranno dimenticare di trasmettere quest’importante dichiarazione all’Agenzia delle Entrate. Si tratta infatti di un’opportunità che farà risparmiare un po’ di soldi che, in un momento di crisi come questo, potrebbero servire per altre spese.

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 5051 - 6566+

Clicca sull'età

Prestiti 2022

Ecco le Convenzioni, ma non tutti rientrano, perchè?

Verifica subito se rientri

30 - 50

51 - 65

66+

Clicca sull'età

Continuerà a pagare 90 euro chi non invia entro il 30 giugno all’Agenzia delle Entrate questa importante dichiarazione

In particolare i contribuenti titolari di un’utenza di fornitura d’energia elettrica per uso domestico residenziale che intendono disdire l’abbonamento del Canone TV dovranno affrettarsi. La dichiarazione sostitutiva dovrà essere trasmessa entro il 30 giugno. La disdetta può essere effettuata qualora il contribuente non detenga più l’apparecchio televisivo in alcuna dimora. Può essere resa dall’erede in relazione all’utenza elettrica intestata transitoriamente al defunto.

Con la trasmissione di tale modello si dichiara pertanto che in nessuna delle abitazioni per cui il dichiarante è titolare d’utenza elettrica si detiene l’apparecchio. Inoltre si dovrà specificare che nessun componente della stessa famiglia anagrafica del soggetto dichiarante detiene un apparecchio TV. La dichiarazione presentata dal 1°febbraio ed entro il 30 giugno dell’anno di riferimento ha effetto per il Canone dovuto per il semestre luglio-dicembre dell’anno stesso. Mentre la dichiarazione presentata dal 1°luglio 2022 al 31 gennaio 2023 esonera per l’intero anno 2023. La dichiarazione sostitutiva va presentata ogni anno se continua a sussistere la non detenzione dell’apparecchio TV.

La dichiarazione potrà essere presentata per via telematica, direttamente o tramite intermediari abilitati, utilizzando i canali telematici Fisconline o Entratel. In alternativa, potrà scaricarsi il modello dal sito dell’Agenzia e dopo averlo compilato e sottoscritto unitamente alla copia del documento d’identità e inviarsi all’Ente. Ovvero a mezzo posta in plico raccomandato senza busta all’Agenzia delle Entrate, Ufficio di Torino 1 S.A.T. -Sportello abbonamento TV- Casella Postale 22, 10121 Torino.

Pertanto continuerà a pagare 90 euro chi non invia entro la fine del mese quest’importante dichiarazione.

Approfondimento

Multe da 500 a 2.000 euro ai pensionati distratti che dimenticano o sottovalutano questa comunicazione all’Agenzia delle Entrate

Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te