Come scoprire con chi sta chattando quando è on line su WhatsApp

Oggi vogliamo darvi indicazioni su come scoprire con chi sta chattando quando è on line su WhatsApp. Sono, infatti, poche le persone che sanno come proteggere la privacy del proprio account. Di contro esistono molti metodi per spiare le conversazioni di WhatsApp di qualcun altro. Addirittura è possibile conoscerne il contenuto.

Vediamo, quindi, quali sono gli strumenti e le procedure che permettono di guardare le chat di WhatsApp di altri, da remoto e in tempo reale, senza lasciare traccia. Importante specificare che si tratta di informazioni tecniche: la questione delle privacy è prioritaria ed è altrettanto importante ricordare che violarla può costituire un reato.

Come scoprire con chi sta chattando quando è on line su WhatsApp

Il primo e più diffuso metodo è utilizzare l’applicazione gratuita WhatsApp Web. Questa permette di seguire tutte le chat, in corso e passate, dal computer. È sufficiente entrare in possesso del telefono che vogliamo spiare solo una volta e per qualche minuto, fotografare il codice QR e associare l’account WhatsApp al computer.

In qualsiasi momento, l’applicazione visualizzerà sul pc collegato i dettagli delle conversazioni in corso in tempo reale, pur in assenza del telefono associato.

È importante sapere che sul cellulare associato apparirà una notifica, di solito in piccoli caratteri, che il dispositivo è connesso via web. Chiaramente se si accede all’applicazione, magari quando il proprietario del cellulare dorme, o è impegnato in altre faccende, quest’ultimo non se ne accorgerà.

È bene essere consapevoli che basta qualche minuto ad un male intenzionato per collegare il telefono al pc e spiare le conversazioni.

Per i più esperti c’è una procedura, chiamata “sniffing” che consiste nell’intercettare i dati che transitano in una rete telematica. Questa permette di clonare WhatsApp trovando l’indirizzo univoco del telefono della persona che si vuol spiare. In questo modo si potranno controllare tutte le conversazioni.

L’ultimo rischio che si può correre utilizzando WhatsApp attraverso una rete internet aperta, non protetta quindi da password, è che chiunque facilmente potrà avere accesso alle informazioni scambiate.

È sempre raccomandato, quindi, non lasciare il proprio cellulare incustodito ed evitare di utilizzare collegamenti internet non protetti.

È da tenere ben presente che spiare conversazioni WhatsApp non è consentito per legge.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te