Come riscuotere i ratei di pensione maturati e non riscossi per decesso

Se un pensionato matura la pensione ma a causa del decesso non li riscuote, possono riscuoterli gli eredi? La normativa non permette di erogare un trattamento pensionistico ad un soggetto deceduto. I ratei del trattamento pensionistico maturati e non riscossi, entrano a far parte dell’asse ereditario secondo le regole del diritto civile. Quindi, come riscuotere i ratei di pensioni maturati e non riscossi per decesso del pensionato? Verifichiamo cosa prevede la normativa vigente, come fare e quali documenti occorrono per presentare la pratica.

Come riscuotere i ratei di pensione maturati e non riscossi per decesso

I ratei di pensione maturati e non riscossi comprendono anche la tredicesima mensilità, fino alla data del decesso del pensionato. Gli eredi del pensionato defunto hanno diritto di riscuotere i ratei maturati e non riscossi.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera

Bisogna chiarire che, se il coniuge superstite diventa titolare della pensione di reversibilità, sono liquidati d’ufficio dall’INP. Per quest’ultimo non è necessario presentare domanda. Invece, se gli eredi sono diversi dal coniuge superstite (ad esempio nipoti o figli) bisogna presentare domanda all’INPS indicando tutti gli eredi.

Documenti necessari per avviare la pratica

Per ottenere la liquidazione dei ratei maturati e non riscossi, gli eredi devono presentare domanda all’INPS.

La domanda può essere inoltrata anche tramite patronato. I documenti necessari per avviare la pratica sono:

a) carta di identità e codice fiscale del defunto;

b) codice fiscale del coniuge del richiedente (se coniugato);

c) carta d’identità e codice fiscale del richiedente e di eventuali eredi;

d) codice IBAN di tutti gli eredi (non necessita la delega);

e) codice IBAN del richiedente;

f) delega firmata dagli eredi.

La domanda può essere inoltrata telematicamente sul portale INPS al servizio dedicato. Inoltre, è possibile chiamare al contact center al numero gratuito 803 164 da rete fissa. Mentre da mobile è possibile telefonare al numero 06 164 164 pagando la telefonata in base al gestore di appartenenza.

Consigliati per te